ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06222019-201033


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
MARCUCCI, ALESSANDRO
URN
etd-06222019-201033
Title
Ultra-High Frequency Ultrasound (UHFUS) delle ghiandole salivari minori per migliorare l'iter diagnostico nella sindrome di Sjögren
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Caramella, Davide
correlatore Dott. Vitali, Saverio
Parole chiave
  • sindrome di Sjögren
  • minor salivary gland biopsy
  • major salivary gland ultrasonography
  • epitelite autoimmune
  • ecografia delle ghiandole salivari maggiori
  • biopsia delle ghiandole salivari minori
  • autoimmune epithelitis
  • Sjögren's syndrome
  • Ultra-High Frequency Ultrasound (UHFUS)
  • Ultrasound Biomicroscopy (UBM)
Data inizio appello
16/07/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Introduzione: la sindrome di Sjögren primaria (primary Sjögren’s syndrome, pSjS) è una malattia autoimmune sistemica con specifica predisposizione per causare l’infiammazione delle ghiandole esocrine, in particolar modo di quelle salivari e lacrimali. L’infiammazione porta alla conseguente riduzione della funzione secretoria e alla secchezza oculare e salivare che caratterizza questa malattia.
Il work-out diagnostico è basato sui criteri ACR/EULAR del 2016. L’analisi istologica della biopsia delle ghiandole salivari minori (minor salivary gland biopsy, MSGB) è correntemente considerata il gold standard diagnostico e uno dei punti chiave dei criteri.
La MSGB è ottenuta dal labbro inferiore tramite una procedura chirurgica che può essere complicata da lesioni vascolari e nervose. L’analisi istologica del campione non è sempre fattibile o precisa a causa di insufficienza di materiale.
Gli ultimi sviluppi della ricerca in questo campo sono stati indirizzati a valutare l’applicabilità di metodiche non invasive che ottimizzassero le procedure diagnostiche nella pSjS e tra queste spicca l’ecografia delle ghiandole salivari maggiori.
Scopo della tesi: in questa tesi viene proposto l’uso delle nuove sonde di Ultra-High Frequency Ultrasound (UHFUS), con frequenza fino a 70 MHz e risoluzione fino a 30 μm, per lo studio delle ghiandole salivari minori. A tale riguardo sono stati valutati: il miglioramento del campionamento bioptico sotto guida ecografica, l’accuratezza diagnostica dell’UHFUS.
Metodi: un reumatologo esperto nella pSjS ha arruolato 78 pazienti consecutivi con sospetto di pSjS e ha proceduto con i test diagnostici richiesti per soddisfare i criteri ACR/EULAR. Il campione è composto da 72 donne e 6 uomini, con un’età media di 56 anni (dvs=±15). Un radiologo addestrato all’uso dell’UHFUS ha eseguito le scansioni del compartimento centrale e di entrambi i compartimenti periferici del labbro inferiore. Sulla base dell’aspetto alla scansione con l’UHFUS, la ghiandola maggiormente coinvolta dal processo patologico è stata marcata con matita dermografica. Successivamente, un odontoiatra ha eseguito la biopsia delle ghiandole salivari minori del labbro inferiore. Il patologo ha effettuato l’analisi istologica e ha calcolato: il focus score (FS), il numero di foci, il numero di centri germinativi ectopici (germinal centers, GCs), se presenti, e la percentuale dell’area totale infiltrata. I seguenti parametri ecografici sono stati valutati all’UHFUS delle ghiandole salivari minori: distribuzione delle ghiandole, disomogeneità parenchimale (score 0-3, da normale a evidente), fibrosi, pattern vascolare e grado di intensità vascolare all’eco color-Doppler.
Risultati: sono stati inclusi nella tesi 78 pazienti con sospetta pSjS. Alla fine delle procedure diagnostiche la pSjS è stata confermata in 38/78 (48,7%) casi. Uno score ≥1 nella disomogeneità laterale è stato considerato suggestivo di pSjS. La UHFUS ha riportato: sensibilità del 100% e specificità del 23,6%, valore predittivo negativo del 100% e valore predittivo positivo del 50%. Inoltre, è stata trovata una correlazione da buona a moderata tra il focus score e parametri dell’UHFUS: disomogeneità laterale (r=0,532), la disomogeneità centrale (r=0,496), fibrosi centrale (r=0,398).
La percentuale di biopsie diagnostiche è aumentata sotto la guida dell’UHFUS dal 2017 al 2018/2019 dal 62,5% all’83,6%.
Conclusioni: L’UHFUS è una metodica in grado di dare un vantaggio unico rispetto all’MSGUS classica guidando la biopsia, inoltre è più sensibile di quest’ultima e strettamente correlata al focus score. Il valore predittivo negativo del 100% della metodica la rende adatta come mezzo di screening, in questo modo si potrebbero evitare le biopsie delle ghiandole salivari minori non necessarie.

Introduction: primary Sjögren’s syndrome (pSjS) is a systemic autoimmune disease with a specific predisposition to cause inflammation of the exocrine glands, particularly salivary and lacrimal glands. The inflammation leads to the consequent reduction in secretory function and to mouth and eye dryness, which characterizes the disease.
The diagnostic work-out is based on the 2016 ACR/EULAR criteria. Histological analysis of the minor salivary glands biopsy is the current diagnostic gold standard and one of the key points of the criteria.
The biopsy of minor salivary glands is obtained from the lower lip through a surgical procedure which may be complicated by local vascular and nervous lesions. Histological analysis of the sample is not always feasible or reliable due to insufficiency of the sample.
The next goals of research are non-invasive methods that optimize SjS diagnostic procedures, among which the ultrasound of the major salivary glands (MSGUS) stands out.
Purpose of the thesis: the use of the new probes for the ultra-high focused ultrasound (UHFUS), with frequency up to 70 MHz and resolution up to 30 μm, is proposed for the examination of the minor salivary glands. In this regard, we assessed: the improvement of bioptic sampling under ultrasound guidance, the diagnostic accuracy of UHFUS.
Methods: a pSjS-expert rheumatologist enrolled 78 consecutive patients with suspected SjS and proceeded with the diagnostic tests required to meet the ACR/EULAR criteria. The sample is composed of 72 females e 6 males, (mean age 56, dvs=±15) A radiologist trained in UHFUS performed scans of the central compartment and of both peripheral compartments of the lower lip. In the UHFUS appearance, the most involved gland in the inflammatory process was marked with a dermographic pen. Later the odontologist performed the biopsy of the minor salivary glands of the lower lip. The pathologist performed histological analysis and calculation of: focus score (FS), the number of foci, the number of ectopic germinative centers (GCs), if present, and the percentage of the total infiltrated area. The following parameters were evaluated at UHFUS of the minor salivary glands: glands distribution, parenchymal inhomogeneity (score 0-3, from normal to evident), fibrosis and, through eco color-Doppler analysis, vascular pattern and degree of vascular intensity.
Results: 78 patients with suspected pSjS were included in the study. At the end of the diagnostic procedures pSjS was confirmed in 38/78 (48,7%) cases. A score ≥1 in lateral inhomogeneity was considered suggestive of pSjS, and we reported that UHFUS has sensitivity of 100% and specificity of 26,7%, negative predictive value of 100% and positive predictive value of 50%. Moreover, we found from good to moderate correlation between the FS and the UHFUS parameters: lateral inhomogeneity (r=0,532), central inhomogeneity (r=0,496), central fibrosis (r=0,398).
Under the guidance of UHFUS the percentage of diagnostic biopsies has increased from 62,5% in 2017 to 83,6% in 2018/2019.
Conclusions: the UHFUS can give a unique advantage over classical MSGUS by guiding the biopsy, moreover it is more sensitive than the latter and it is closely related to focus score.
The 100% negative predictive value makes the UHFUS suitable as screening method, in order to avoid unnecessary biopsies.
File