ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06222016-144231


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
DALLE LUCCHE, FLAVIO
URN
etd-06222016-144231
Title
Variazioni dell'edema intraretinico dopo chirurgia per pucker maculare associata ad impianto di desametasone a lento rilascio.
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
OFTALMOLOGIA
Commissione
relatore Prof. Nardi, Marco
Parole chiave
  • pucker maculare
  • heidelberg OCT
  • desametasone
Data inizio appello
15/07/2016;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
15/07/2019
Riassunto analitico
Lo scopo di questa tesi è stato quello di valutare l’ipotesi di un aumento di efficacia del trattamento della membrana epiretinica maculare (ERM), facendo seguire all’intervento di vitrectomia e peeling della membrana limitante interna (internal limiting membrane ILM), l’impianto intravitreale di desametasone a lento rilascio (Ozurdex®). <br>Sono stati pertanto inseriti nello studio 22 pazienti, affetti da membrana epiretinica idiopatica, suddivisi in due gruppi; una parte di essi (“Gruppo Controllo”) è stata sottoposta ad intervento chirurgico di vitrectomia + rimozione di ERM, mentre per la rimanente parte (“Gruppo DEX”), all’intervento chirurgico standard, è seguita l’introduzione intravitreale di desametasone a lento rilascio.<br>Tutti i pazienti sono stati valutati in fase pre-operatoria con una visita oftalmologica completa, comprensiva della misurazione della pressione intraoculare mediante tonometro ad applanazione di Goldmann, dell’acuità visiva e dell’analisi di spessori e volumi retinici mediante tomografia a coerenza ottica Spectral-Domain. Gli stessi parametri sono stati valutati nel periodo post-operatorio, programmando i controlli a 1 e 7 giorni e a 1, 3 e a 6 mesi dall’intervento.<br>I risultati ottenuti indicano che vi è stato un miglioramento statisticamente significativo dell’acuità visiva e dei parametri di volume e spessore retinico; tali modificazioni hanno avuto andamento simile nei due gruppi a confronto non mostrando differenze statisticamente significative sia in termini funzionali che anatomici.<br>L’impianto di desametasone a lento rilascio, un potente agente anti-infiammatorio con significativa efficacia in occhi vitrectomizzati, non è pertanto in grado di ridurre l’edema intraretinico residuo dopo intervento di vitrectomia e peeling della membrana limitante interna. E’ probabile quindi che la sua eziologia non sia esclusivamente correlata ad un processo infiammatorio.<br>
File