ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06212019-123204


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
CAVALLIER, FILIPPO
URN
etd-06212019-123204
Title
Effetto degli inibitori di SGLT2 sul metabolismo del glucosio in pazienti prediabetici e portatori di trapianto renale
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Del Prato, Stefano
correlatore Dott. Daniele, Giuseppe
Parole chiave
  • renal transplantation
  • prediabetici
  • prediabetic
  • hepato-renal axis
  • EGP
  • Dapagliflozin
  • asse epato-renale
  • sglt2 inihibitori
  • sglt2 inihibitors
  • trapianto renale
Data inizio appello
16/07/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
16/07/2089
Riassunto analitico
Background: gli inibitori di SGLT2 sono l'ultima classe di farmaci sviluppati per il trattamento del Diabete mellito di Tipo 2, ma hanno dimostrato un effetto ipoglicemizzante modesto in quanto la glicosuria indotta dalla somministrazione acuta e cronica di questi farmaci si associa ad un rialzo paradossale della Produzione Endogena di Glucosio in pazienti diabetici.
Questo studio prende in esame gli effetti sul metabolismo del glucosio determinati dalla somministrazione di Dapagliflozin in pazienti prediabetici e portatori di trapianto renale per valutare l’esistenza di un asse epato-renale e la sua funzione nella modulazione dell’EGP associata alla glicosuria.
Metodi: 20 soggetti con trapianto renale, di cui 10 con reni nativi conservati (PNK) e 10 con nefrectomia bilaterale pre-trapianto (NNK), sono stati randomizzati in doppio cieco per ricevere sia Dapagliflozin che placebo in due giorni differenti.
Risultati: la somministrazione di Dapagliflozin si associava ad una minor soppressione di EGP rispetto a placebo, in particolare i PNK mostravano una soppressione di EGP inferiore rispetto agli NNK (PNK: -2.4±5.9% vs. NNK: -15.9±2.8 %;), mentre l’escrezione urinaria di glucosio era inferiore del 46% negli NNK rispetto ai PNK. Le concentrazioni plasmatiche di insulina, glucagone, metaboliti ed epinefrina non hanno mostrato variazioni significative in relazione al gruppo o al trattamento somministrato. La noradrenalina dopo Dapa è risultata maggiormente aumentata nei PNK rispetto agli NNK, così come il βOHB dopo Dapa (PNK: +232% vs. NNK: +113%).
Conclusioni: questi dati supportano l’ipotesi che la modulazione dell’EGP indotta dall’effetto glicosurico degli SGLT2i sia mediata da un asse nervoso epato-renale, parzialmente funzionante nei PNK, ma totalmente assente negli NNK.
File