ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06202016-122335


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
MATTEUCCI, VALERIA
URN
etd-06202016-122335
Title
Immagine corporea dopo tiroidectomia robotica VS tiroidectomia convenzionale: studio prospettico
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
CHIRURGIA DELL'APPARATO DIGERENTE
Commissione
relatore Prof. Materazzi, Gabriele
Parole chiave
  • tiroidectomia
  • robotica
  • robot
  • trans-ascellare
  • RATT
  • immagine corporea
Data inizio appello
07/07/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
RIASSUNTO<br>INTRODUZIONE<br>In chirurgia tiroidea, oltre alla tecnica convenzionale sono state messe a punto nel corso degli anni e da vari autori, molte tecniche chirurgiche diverse con l’ intento di ridurre al minimo le complicanze della tiroidectomia e di migliorare l’outcome estetico in considerazione che la cicatrice della cervicotomia risulta essere visibile in una zona esposta durante la vita di relazione, quale la cute del collo e che essendo l’incidenza della patologia tiroidea maggiore nella popolazione femminile, sempre più giovane grazie alla diagnosi precoce, questo non risulta essere affatto trascurabile.<br>In realtà, l’impatto estetico della chirurgia tiroidea non risulta studiato in maniera sistematica in letteratura.<br>Lo scopo di questo studio è quello di valutare se vi siano differenze nella percezione della propria immagine corporea nelle pazienti sottoposte a tiroidectomia open convenzionale (OT) e a tiroidectomia trans ascellare robot-assistita (RATT).<br>MATERIALI E METODI<br>Lo studio disegnato per questa tesi è di tipo prospettico: da agosto 2012 a marzo 2016, sono state selezionate 160 pazienti sottoposte a tiroidectomia totale presso la U.O. di Endocrinochirurgia dell’Università di Pisa.<br>Le pazienti sono state divise in due gruppi: le pazienti nel gruppo RATT sono state sottoposte a tiroidectomia tramite tecnica RATT; le pazienti nel gruppo OT sono state sottoposte a tiroidectomia convenzionale open.<br>A tutte le pazienti è stato somministrato un questionario di valutazione dell’immagine corporea (BIQ) a distanza di 3 mesi dall’intervento. La differenza è risultata statisticamente significativa (p = 0.039) con notevole vantaggio nella percezione dell’immagine corporea a favore della RATT.<br>CONCLUSIONI<br>In letteratura esistono ancora pochi studi che valutino in maniera sistematica il reale vantaggio nella cosmesi dei pazienti sottoposti a tiroidectomia RATT e OT. Nella nostra esperienza il BIQ ha dimostrato vantaggi significativi nella percezione dell’immagine corporea della popolazione femminile sottoposta a RATT rispetto a OT.<br>
File