ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06202016-104409


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BASILE, GIULIA
URN
etd-06202016-104409
Title
Analisi della comunicazione intraspecifica nel cane domestico: valutazione dell'influenza del sesso e della familiarità
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Dott. Gazzano, Angelo
correlatore Dott.ssa Mariti, Chiara
controrelatore Prof. Sighieri, Claudio
Parole chiave
  • social behaviour.
  • sex
  • familiarity
  • dog
  • communication
  • sesso
  • familiarità
  • comunicazione
  • comportamento sociale
  • cane
Data inizio appello
06/07/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
RIASSUNTO<br>La comunicazione è un mezzo fondamentale per mantenere coesione e stabilità in una società. Nel cane domestico (Canis familiaris) sono presenti pattern comportamentali a cui, nel corso degli anni, sono state attribuite diverse interpretazioni. Lo scopo di questo studio è stato di valutare l&#39;influenza di fattori come la familiarità fra i soggetti e il sesso di appartenenza sul comportamento sociale di cani che incontrano dei conspecifici. Il campione era costituito da 18 cani (9 maschi e 9 femmine) che sono stati fatti incontrare a coppie in un recinto per 5 minuti. Ciascuno dei 18 cani ha incontrato altri 4 cani, alternativamente dello stesso sesso o sesso opposto, conosciuto o sconosciuto. Gli incontri sono stati videoregistrati e analizzati per misurare la durata dei comportamenti emessi dai due soggetti secondo un etogramma precedentemente redatto. Dall&#39;analisi dei segnali che venivano emessi nell&#39;ambito delle diverse categorie (sesso, familiarità ed entrambi i fattori incrociati) sono emerse delle differenze nel modo di comunicare. Quando i cani incontravano conspecifici con cui non avevano familiarità, tendevano a manifestare più a lungo comportamenti che denotavano uno stato di attenzione ed allerta (orecchie erette, postura in avanti), mentre quando incontravano conspecifici con cui avevano familiarità mostravano comportamenti meno tesi (esplorazione). I maschi, a prescindere dal soggetto incontrato, sono risultati più competitivi e cercavano maggiormente l&#39;approccio, mentre le femmine tendevano a stare lontane dall&#39;altro cane e manifestavano mediamente più stress (autogrooming) e paura (stare accovacciati o giacere, peso sul posteriore, scodinzolare a coda bassa). Infine, dal confronto incrociato fra le categorie sesso e familiarità è emerso che i maschi che incontravano femmine conosciute o sconosciute e maschi sconosciuti erano quelli che manifestavano un maggior arousal e cercavano maggiormente il confronto con il conspecifico. Tali risultati suggeriscono che il sesso di appartenenza e la familiarità fra due individui influiscono profondamente sulla comunicazione intraspecifica nel cane domestico.<br><br>SUMMARY<br>Communication is an essential means to keep cohesion and stability in a society. In domestic dog (Canis familiaris) there are some patterns that have been differently interpreted throughout the years. The aim of this study was to evaluate the influence of factors such as familiarity and sex upon the social behaviour of dogs that meet conspecifics. The sample was made up of 18 dogs (9 male and 9 female) that met another dog in an enclosure for 5 minutes. Each of the 18 dogs met 4 dogs, alternatively of the same or of the other sex, familiar or unfamiliar. The meetings were videotaped and then analyzed to measure the duration of behaviours of the two subjects, according to a previously prepared ethogram. The analysis of signals emitted in the different categories (sex, familiarity and both of them crossed) showed some differences in the way dogs communicate. Dogs that met unfamiliar dogs tended to manifest for a longer time behaviours indicating attention and alertness (raised ears, forward posture), while dogs meeting familiar dogs displayed less tense behaviours (exploration). Males, regardless for the met dog, resulted more competitive and they mostly wanted to approach the other, while females tended to stay far from the other dog and manifested more stress (autogrooming) and fear (crouch or lean, lowered posture, wagging the tail while keeping it between the hindlegs). Lastly, a crossed confrontation between data about sex and familiarity showed that male dogs meeting females, both familiar or unfamiliar, and unfamiliar males, showed a higher arousal and looked for more confrontation with the other dog. Those findings suggest that sex and familiarity between two individuals have a strong impact on intraspecific communication in the domestic dog.
File