ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06192016-200731


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
CRAPOLICCHIO, ANGELA
URN
etd-06192016-200731
Title
La neurostimolazione midollare nel trattamento del low back pain: analisi comparativa tra modalità burst e alta frequenza.
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
ANESTESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA
Commissione
relatore Prof. Giunta, Francesco
correlatore Dott. De Carolis, Giuliano
Parole chiave
  • high frequency stimulation
  • burst stimulation
  • low back pain
  • spinal cord stimulation
Data inizio appello
27/07/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La neurostimolazione midollare è una metodica interventistica per il trattamento del dolore cronico. Come tale è stata approvata nel 1989 dalla Food and Drug Administration (FDA). Le metodiche di neurostimolazione cordale rappresentano una opzione di trattamento in svariate patologie dolorose croniche tra cui il low back pain. Nella stimolazione midollare convenzionale, una serie di impulsi di corrente di breve durata vengono condotti a frequenza costante mediante un elettrodo epidurale in modo da stimolare gli assoni dei cordoni posteriori del midollo e permettere loro di inviare un segnale sensitivo non nocicettivo. Pazienti trattati con neurostimolazione midollare riportano una riduzione del dolore con incremento della capacità funzionale rispetto ai pazienti trattati solamente con terapie mediche. Nel recente passato la neurostimolazione midollare convenzionale è stata affiancata da nuove modalità di stimolazione tra le quali alta frequenza e burst stimulation. Il presente lavoro prende in considerazione una popolazione di pazienti da sottoporre a stimolazione cordale spinale per low back pain e confronta la stimolazione burst e la stimolazione ad alta frequenza utilizzando differenti scores e con follow-up a 1 mese, 3 mesi, 6 mesi e 12 mesi dall’impianto.
File