ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06192015-111507


Thesis type
Tesi di specializzazione (6 anni)
Author
POULI, ELISE SAUDEPELO
URN
etd-06192015-111507
Title
Le lesioni del tenue e del mesentere nel trauma addominale chiuso. Esperienza monocentrica decennale.
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
CHIRURGIA GENERALE
Commissione
relatore Prof. Chiarugi, Massimo
Parole chiave
  • MESENTERE
  • TENUE
  • CHIUSO
  • TRAUMA
Data inizio appello
08/07/2015;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
08/07/2018
Riassunto analitico
Introduzione : Le lesioni del tenue e del mesentere nei traumi addominali chiusi sono di difficile diagnosi clinica, spesso clinicamente sovrastate dai segni relativi alle lesioni associate (traumi splenici, epatici..). La Tc addome che attualmente rappresenta l’esame radiologico di scelta per ottenere un bilancio lesionale fornendo, nelle lesioni entero-mesenteriche in particolare, un’indicazione sulla significatività di tali lesioni. Il trattamento è chirurgico, per via laparotomica o eventualmente laparoscopica e consiste nella resezione-anastomosi o nella riparazione con semplice sutura. Queste lesioni sono temibili soprattutto perché evolvono subdolamente e frequentemente presentano una latenza sintomatologica di 24-48 ore. <br>Materiali e metodi : 45 pazienti sono stati ricoverati presso l’U.O.Chirurgia d’Urgenza di Pisa tra il 2001 e il 2015 con lesioni del tenue mesenteriale da trauma addominale chiuso di cui 43 trattati chirurgicamente dopo identificazione precoce dagli esami pre-operatori o tardiva dopo la comparsa di segni clinici nelle lesioni isolate o per riscontro intraoperatorio nel corso di interventi eseguiti per le lesioni addominali associate. Il nostro lavoro ha lo scopo di studiare l’outcome clinico nei pazienti con lesioni isolate del tenue e del mesentere, rispetto ai pazienti con lesioni addominali associate per stabilire quanto incide sull’esito terapeutico del paziente il ritardo diagnostico spesso riscontrato nelle lesioni isolate. A tal fine, abbiamo analizzato il grado di lesione del tenue, il tipo di diagnostica effettuata, tempo intercorso prima dell’intervento, la morbidità e la mortalità nei due gruppi di pazienti considerati. <br>Risultati : 24 pazienti con lesioni isolate del tenue e del mesentere sono stati confrontati con 19 pazienti con interessamento concomitante di più organi intraddominali. Il gruppo delle lesioni associate presenta complessivamente un ISS maggiore, un tempo minore tra evento traumatico e intervento chirurgico, mentre quello delle lesioni isolate richiede esami radiologici complementari con morbidità (30% vs 50%) e mortalità (4% vs 26%) minori. Il ritardo diagnostico e terapeutico nelle lesioni isolate non sembra compromettere in maniera rilevante l’outcome del paziente mentre la presenza di multiple lesioni intraddominali è fortemente correlata con una prognosi peggiore<br>Conclusione : La diagnosi delle lesioni mesenterico-intestinali è fortemente influenzata dalle lesioni associate: le lesioni di grado più avanzato si associano, per le loro stesse caratteristiche, a segni clinici inequivocabili che portano al’intervento chirurgico immediato mentre è più ambigua l’apparenza delle lesioni di grado I e II. La tendenza al trattamento conservativo del trauma addominale chiuso rende ancora più importante l’identificazione precoce all’imaging di una lesione traumatica maggiore dell’intestino tenue o del mesentere, in particolare conviene mantenere un alto indice di sospetto nei traumi addominali a dinamica maggiore in presenza di “seat belt sindrome” o versamento addominale non associato a lesioni di organi parenchimatosi.<br><br>
File