ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06192010-180925


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
FERRINI, BARBARA
URN
etd-06192010-180925
Title
IMPIEGO DI ACQUE RICCHE IN BORO NELLE COLTURE DI SERRA A CICLO CHIUSO
Struttura
AGRARIA
Corso di studi
SCIENZE DELLA PRODUZIONE E DIFESA DEI VEGETALI
Commissione
relatore Prof. Pardossi, Alberto
Parole chiave
  • salinizzazione
  • soluzione nutritiva
  • fuori suolo
  • tolleranza
  • qualità
Data inizio appello
12/07/2010;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
L’idroponica a ciclo chiuso può ridurre notevolmente il consumo di acqua, fertilizzanti e quindi l&#39;inquinamento ambientale. È importante porre l’attenzione anche alla concentrazione di oligoelementi, come il boro. In molte regioni, soprattutto nell&#39;area del Mediterraneo, le concentrazioni elevate di boro sono spesso associate ad elevata salinità (caso Val di Cornea).<br>Nella primavera del 2009 si è realizzato un esperimento su piante di pomodoro, coltivate in sacchi di perlite, con concentrazioni di NaCl 0.5 o 10.0 mmol/L e B 0.5 - 2 mol/L . La durata del ciclo colturale è stata di cinque mesi. I sintomi di tossicità da boro sono stati clorosi e necrosi dei margini fogliari. <br>È stata trovata una notevole differenza nella concentrazione di B tra le aree marginali e centrali delle foglie. Queste ultime sono verdi e vitali (come indicato dalla determinazione di CHL ) anche in condizioni di grave tossicità. Come previsto, aumentando la concentrazione di B aumenta l&#39;assorbimento totale e quindi l’assorbimento di questo elemento. Non sono stati trovati effetti importanti in termini di resa e di qualità a parte una lieve riduzione dei solidi solubili e acidità titolabile dei frutti raccolti dalle piante coltivate con alta concentrazione di NaCl e B. Sia la salinità e la concentrazione di NaCl e B non hanno condizionato in modo significativo l&#39;assorbimento di K e N (nitrati). I risultati confermano l&#39;ipotesi di lavoro, in coltura idroponica a ciclo chiuso, l’elevata salinità può ridurre la tossicità del boro, riducendo il suo accumulo in acqua di riciclo. <br>
File