ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06182017-181336


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
BARBARO, MARIA RAFFAELLA
URN
etd-06182017-181336
Title
MARCATORI BIOLOGICI MUCOSALI IN PAZIENTI CON SINDROME DELL'INTESTINO IRRITABILE
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
PATOLOGIA CLINICA
Commissione
relatore Prof.ssa Caponi, Laura
relatore Prof. Barbara, Giovanni
Parole chiave
  • biomarcatori
  • sindrome dell'intestino irritabile
  • mucosa intestinale
Data inizio appello
14/07/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
14/07/2020
Riassunto analitico
La sindrome dell&#39;intestino irritabile (irritable bowel syndrome, IBS) è un disturbo funzionale intestinale, non associato ad anomalie strutturali o biochimiche rilevabili con gli attuali strumenti diagnostici, caratterizzata da dolore addominale, gonfiore e alterazioni dell’alvo. <br>La fisiopatologia dell’IBS resta da chiarire; alla base di questa sindrome è stata riconosciuta un’alterazione dell’asse cervello-intestino con il coinvolgimento di fattori centrali, quali ansia, depressione e stress, e periferici, quali l’alterazione della motilità intestinale e della sensibilità viscerale. Inoltre in questi anni stanno emergendo nuovi fattori che possono contribuire allo sviluppo di questa sindrome, tra cui l’alterazione del metabolismo della serotonina, l’attivazione immunitaria, fenomeni di neuroplasticità e una aumentata permeabilità intestinale.<br>Sebbene siano state riconosciute le suddette alterazioni, non sono ancora completamente chiari i meccanismi molecolari sottesi e ad oggi non esistono dei marcatori diagnostici per l’IBS. La diagnosi di IBS è effettuata solo mediante valutazione clinica e le strategie terapeutiche sono scarse. L’identificazione di adeguati marcatori biologici, dunque, permetterebbe di comprendere questo disordine e di attuare una corretta terapia.<br>Lo scopo di questa tesi sarà quello di valutare diversi parametri biologici potenzialmente coinvolti nello sviluppo e nel determinismo dell’IBS, al fine di identificare possibili biomarcatori che permettano di distinguere i pazienti affetti da IBS rispetto ai soggetti sani o ai pazienti affetti da altre patologie quali quelle infiammatorie gastrointestinali come la rettocolite ulcerosa.<br>Lo studio si focalizzerà sulla valutazione quantitativa, mediante immunoistochimica, delle cellule immunitarie totali nella mucosa colica, e in particolare dei mastociti; dei mediatori rilasciati spontaneamente dalla mucosa colica, mediante saggi ELISA, e dell’espressione di alcuni geni che in base ai risultati precedentemente riportati in letteratura potrebbero avere un’espressione diversa tra i pazienti affetti e i soggetti sani. L’espressione genica verrà valutata mediante qPCR.<br>Per ciascun possibile marcatore verrà valutata la specificità, la sensibilità, il valore predittivo positivo, il valore predittivo negativo e l’accuratezza diagnostica. <br><br>
File