ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06172013-140207


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
CUOZZO, FRANCESCA
URN
etd-06172013-140207
Title
Definizione di un modello di simulazione spaziale per la diffusione delle acque meteoriche sul terreno
Struttura
SCIENZE DELLA TERRA
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
Commissione
relatore Gorelli, Simone
controrelatore Amadori, Michele
Parole chiave
  • modello deflusso acque
  • MCA
  • GIS
  • flooding risk areas
  • AMC Geografica
  • aree a rischio allagamento
  • runoff water model
Data inizio appello
19/07/2013;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
In un contesto di grande incertezza, dettata dall’incapacità di prevedere gli effetti indotti dai cambiamenti climatici e dal regime pluviometrico sui territori che vertono in forte criticità, il presente lavoro di tesi si prefigge l’obiettivo generale di avere uno strumento che, in relazione alle specifiche caratteristiche del territorio in esame, permetta la realizzazione di un modello di simulazione spaziale del deflusso delle acque meteoriche sul terreno. L’obiettivo specifico è quello di elaborare, in ambiente GIS (Geographic Information System), una mappa degli scenari delle aree potenzialmente a rischio allagamento, classificate in funzione del grado di sensibilità ambientale e interessate, quindi, da fenomeni di dissesto indotte dalle precipitazioni.<br>Il modello, è stato poi applicato e validato all’interno dei confini amministrativi del Comune di Buti, Provincia di Pisa. L’area oggetto di studio è situata nel settore sud-orientale dei Monti Pisani, localizzata sulle rive del fiume del Rio Magno, confinate con i Comuni di Bientina, Vicopisano, Calci e con il Comune Capannoli, in Provincia di Lucca. Tale territorio, è fortemente interessato dalla problematica degli eventi alluvionali, sia per la morfologia montuosa dello stesso Comune, sia per le infrastrutture che sempre più occupano zone di territorio un tempo poco urbanizzate. Per tali caratteristiche l’area di studio del Comune di Buti si presta bene per l’applicazione di tecniche modellistiche volte a determinare i possibili scenari di rischio.<br>La proposta metodologica applicata, è volta alla definizione di un sistema dinamico di analisi, mediante tecniche multicriteri, che prevedono l’introduzione di metodi partecipativi per la definizione delle percezioni degli attori territoriali, in modo da valutare la sensibilità ambientale.<br>L’obiettivo è stato perseguito mediante l’analisi dei dati pluviometrici e territoriali, e mediante lo studio della percezione degli attori locali relativa al problema complesso in oggetto.<br>Il prodotto finale è una mappa in cui si osserva una ripartizione della superficie comunale in diverse classi di sensibilità identificate da differenti colori. Nello specifico, dall’osservazione di tale mappa si può individuare, in modo immediato, a quale zona appartiene il più alto ed il più basso grado di sensibilità ambientale.<br>Il presente modello propone di fornire un supporto al processo decisionale delle autorità, preposte alla gestione del territorio del Comune di Buti. Questa applicazione, ha il fine di pervenire ad una legittima programmazione delle attività di previsione e prevenzione, identificando le possibili strategie di mitigazione, e individuando priorità e metodi di intervento per identificare la soluzione migliore in termini di accettabilità sociale e convenienza economica.<br>Il presente lavoro rappresenta, quindi, un esempio applicativo di procedure di analisi multicriteri in ambito ambientale evidenziando l’importanza di individuare possibili scenari di rischio allagamento che può essere applicato ad atre realtà territoriali.<br>Abstract: In a context of great uncertainty, dictated by the inability to predict the effects caused by climate change and the rainfall regime in the territories who are in very critical, the present work is the general objective of having a tool that, in relation to the specific characteristics of the area in question, allow the realization of a simulation model of the spatial flow of rainwater on the ground. The specific objective is to develop, in a GIS (Geographic Information System) environment, a map of the scenarios of the areas potentially at flooding risk , classified according to the degree of environmental sensitivity and concerned, then, by instability phenomena induced by rainfall.<br>The model was then applied and validated within the administrative boundaries of the City of Buti, Province of Pisa. The study area is located in the south-eastern area of the Monti Pisani, located on the river banks of the Rio Magno, confined with municipalities of Bientina, Vicopisano, Calci and Capannoli, in the Province of Lucca. This territory is strongly interested in the issue of flood events, both for the morphology range of the same municipality, because of the infrastructure that increasingly occupy areas of land to be little urbanized. For these characteristics, the study area of Buti, lends itself well to the application of modeling techniques to determine the possible risk scenarios. The methodological proposal applied, is aimed at the definition of a dynamic system analysis, using multi-criteria techniques, which include the introduction of participatory methods for defining the perceptions of local actors, in order to assess the environmental sensitivity.<br>The objective has been pursued through the analysis of rainfall data and territorial, and through the study of the perception of local stakeholders on the complex problem in question.<br>The final product is a map where there is a breakdown of the municipal area in different sensitivity classes identified by different colors. Specifically, the observation of this map can be identified, in an immediate way, which area belongs to the highest and the lowest degree of environmental sensitivity.<br>This model aims to provide support to the decision-making process of the authorities responsible for the administration of the municipality of Buti. This application has the goal of achieving a legitimate activity planning forecasting and prevention, identifying potential mitigation strategies, and picking out priorities and intervention methods in order to identify the best solution in terms of social acceptability and affordability.<br>The present work is, therefore, an application example of procedures for multi-criteria analysis in environmental highlighting the importance of identifying possible risk scenarios flooding that can be applied to other local reality.<br><br>
File