ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06162017-121955


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
CRISTOFANI MENCACCI, LODOVICA
URN
etd-06162017-121955
Title
Focus rinocitologico del paziente con sindrome di Sjögren
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
OTORINOLARINGOIATRIA
Commissione
relatore Prof. Sellari Franceschini, Stefano
relatore Dott.ssa Seccia, Veronica
Parole chiave
  • sindrome di Sjögren
  • citologia nasale
  • rinite sicca
Data inizio appello
11/07/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
11/07/2020
Riassunto analitico
La sindrome di Sjögren (primary Sjögren Syndrome - pSS) è una malattia infiammatoria cronica a carattere sistemico e patogenesi autoimmune che colpisce tipicamente le ghiandole esocrine ed in particolare le ghiandole salivari e quelle lacrimali. Lo spettro delle manifestazioni cliniche della pSS è tuttavia estremamente eterogeneo, in quanto oltre alla tipiche manifestazioni ghiandolari possono essere colpiti almeno virtualmente tutti gli organi e apparati. Sono pochi i dati attualmente disponibili relativi all’impegno nasosinusale in corso di malattia.<br>Abbiamo portato avanti uno studio osservazionale cross-sectional in cui abbiamo analizzato prevalenza e caratteristiche delle manifestazioni nasosinusali in corso di pSS, con attenzione alla rinite sicca; valutato se il quadro ORL potesse correlare con aspetti clinici, istologici e sierologici della malattia autoimmune sistemica. La valutazione si è infine concentrata sui risultati ottenuti attraverso la citologia nasale. <br>Abbiamo concluso che la rinite sicca è un reperto comune e sottostimato in corso di Sindrome di Sjögren primitiva, risultando particolarmente frequente nei soggetti sieronegativi e in quelli con comorbidità fibromialgica. Il sintomo chiave per riconoscerla è la secchezza nasale, che impatta notevolmente sulla qualità della vita. Il dato della citologia nasale appare interessante: nel paziente con sindrome di Sjögren e rinite sicca, sembra esserci un danno diffuso a carico dell’epitelio nasale, che si traduce in una eterogeneità delle popolazioni cellulari prevalenti. In particolare molto rappresentati dal punto di vista citologico sono gli eosinofili, da soli o unitamente ai neutrofili. Questo aspetto citologico può rappresentare la giustificazione per adottare terapie nasali steroidee anche nel paziente con rinite sicca Sjögren-relata.
File