ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06152016-003147


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CANTORO, ALICE
URN
etd-06152016-003147
Title
Stabilizzazione toraco-lombare post-traumatica con tecnica viti e polimetilmetacrilato: complicazioni e follow up
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Supervisors
relatore Prof. Vannozzi, Iacopo
correlatore Dott. Baroni, Massimo
Parole chiave
  • lussazione
  • frattura
  • cane
  • colonna vertebrale
  • extension injury.
  • spinal
  • fracture
  • luxation
  • screws and PMMA
  • tecnica viti e PMMA
  • estensione danno midollare. dog
Data inizio appello
06/07/2016;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
06/07/2019
Riassunto analitico
Obiettivo: lo scopo di questo studio retrospettivo, è quello di valutare lo stato neurologico e le complicazioni in seguito al trattamento di fratture e lussazioni vertebrali con tecnica viti e PMMA e l’affidabilità prognostica di parametri radiografici e di risonanza magnetica.
Materiali e Metodi: In questo studio sono stati inclusi 27 cani, di varie razze ed età, con frattura o lussazione della colonna vertebrale localizzata nel tratto toracolombare (tra T3 e L6) causata da un trauma. Tutti i soggetti sono stati valutati attraverso visita neurologica, immagini radiografiche e risonanza magnetica al fine di localizzare e caratterizzare con precisione la lesione. In seguito sono stati sottoposti ad intervento chirurgico di stabilizzazione vertebrale con tecnica viti e PMMA presso la Clinica Veterinaria Valdinievole in un periodo compreso tra Novembre 2013 e Novembre 2015. Successivamente sono stati valutati per determinarne complicazioni e stadio neurologico nel postoperatorio.
Risultati: Al follow up è stato evidenziato un miglioramento del grado neurologico medio di un punto in un tempo di recupero mediano di 2 mesi (range da 1 settimana a 1 anno). Le complicazioni, avvenute in 8 soggetti su 27 (29,6%), sono state così classificate per la loro frequenza: sieromi (18,5%), infezioni urinarie (14,8%), infezione del sito chirurgico (7,4%), cedimenti dell’impianto (3,7%) e deiscenza di sutura (3,7%). Al momento dello studio 5 soggetti risultano deceduti, di cui 3 sottoposti a eutanasia entro 6 mesi dall’intervento. Dalla valutazione dei parametri determinati dalle immagini radiologiche e di risonanza magnetica in rapporto allo stadio neurologico, è stata rilevata una correlazione forte con l’estensione del danno midollare, debole con il grado di compressione e assente con la dislocazione dei segmenti ossei.
Discussioni e conclusioni: I risultati evidenziano che la tecnica viti e PMMA è una procedura appropriata per le fratture e le lussazione del segmento toracico e lombare. Infatti la prognosi per il recupero funzionale, dei cani con risposta al dolore profondo, è ottima. Inoltre le complicazioni, per la maggior parte, sono state facilmente gestibili. Questo studio evidenzia che l’estensione del danno midollare valutato in Risonanza Magnetica è associato a scarso recupero neurologico. Quindi può essere un indicatore prognostico oltre alla nocicezione profonda.


Objective: the purpose of this retrospective study was to assess outcome and complications afterwards the treatment of spinal fractures or luxations with screws and polymethylmethacrylate (PMMA) and to analyze the radiologic and MRI parameters associated with neurologic outcome.
Material and Methods: this study included 27 dogs, of various breeds and age, with thoracolumbar spinal fractures or luxations (between T3 and L6) caused by trauma. All subjects were assessed by neurological examination, radiographs and magnetic resonance imaging in order to locate and accurately characterize the lesion. Later they underwent surgery for spinal stabilization with screws and PMMA technique at the Clinica Veterinaria Valdinievole in the period between November 2013 and November 2015. After, they were evaluated for complications and neurological grade in postoperative period.
Results: At follow-up was a mean improvement of the neurological grade of one point in a median recovery time of 2 months (range from 1 week to 1 year). Complications occurred in 8 of 27 subjects ( 29.6 % ) were classified by their frequency: seroma ( 18.5 %), urinary infection ( 14.8 % ), surgical site infection ( 7.4 % ), implant failures ( 3.7% ) and dehiscence of suture ( 3.7% ). During data collection, 5 subjects are dead, including 3 euthanized within 6 months after surgery. The evaluation of the parameters determined by X-ray images and MRI in relation to the neurological outcome prove a strong correlation with the extension of the spinal cord damage, weak with the degree of compression and absent with the dislocation of bone segments.
Discussion and Conclusion: The results suggest that screw and PMMA technique is an appropriate procedure for fracture and dislocation of the thoracic and lumbar segment. Indeed the prognosis for functional recovery is excellent when the dogs retain deep pain sensation. Furthermore, the complications, for the most part, have been easily manageable. This study show that intramedullary lesion length is MRI parameters associated with poor neurologic outcomes. Therefore, it can be a prognostic indicator addition to deep pain.
File