ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06122012-153239


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
PORTUESE, LUDOVICO
URN
etd-06122012-153239
Title
Testo e immagine nei monumenti pubblici neoassiri
Struttura
LETTERE E FILOSOFIA
Corso di studi
ARCHEOLOGIA
Supervisors
relatore Prof.ssa Mazzoni, Stefania
Parole chiave
  • età neoassira
  • stele
  • obelischi
  • rilievi rupestri
Data inizio appello
02/07/2012;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
02/07/2052
Riassunto analitico
Il presente lavoro di ricerca intende offrire una nuova lettura, iconografica e testuale, di alcuni monumenti neoassiri. La categoria scelta è quella dei monumenti liberi, ossia rilievi rupestri, stele e obelischi.
Il loro studio permette di ripercorrere la linea ideologica adottata dall’impero assiro nella sua espansione territoriale, e capire come la loro realizzazione abbia significato per gli Assiri più che l’esornativa ratifica dell’assoggettamento di nuovi popoli e della conquista di nuove terre, l’atto solenne di legittimazione delle azioni e delle imprese di ogni sovrano al cospetto del pantheon assiro e una potente e convincente arma di propaganda politica.
La nostra analisi pertanto verterà non su uno studio sistematico dell’iconografia e del testo, ma su una lettura sinottica di entrambi questi canali comunicativi: essi non verranno presi in considerazione separatamente l’uno dall’altro, ma studiati come elementi costituitivi di un unico monumento. Il tutto verrà inserito nello scenario naturale o artificiale originario dimostrando che la realtà contestuale condiziona l’iconografia e l’iscrizione.
Non si approfondirà quindi esclusivamente e semplicemente uno studio dell’espressione della regalità assira, ma si prenderanno in esame: 1) l’autointerpretazione del popolo assiro, e dunque il come e il cosa pensava; 3) l’interpretazione e la visione del non assiro; 4) la concezione del prodotto artistico e del ritratto assiro; 4) la trasmissione delle idee e i principi di comunicazione; 5) il controllo meditato dei mezzi comunicativi e 6) la dinamicità dei rapporti testo-immagine.
File