ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06112014-170433


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CAMOTTI, DEBORAH
URN
etd-06112014-170433
Title
Bioarcheologia di un campione di popolazione basso medievale del castello di Mértola (Beja, Portogallo).
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
ARCHEOLOGIA
Commissione
relatore Fornaciari, Gino
correlatore Umbelino, Cláudia
correlatore Giuffra, Valentina
Parole chiave
  • scheletro umano
  • archeologia funeraria
  • antropologia
  • paleodemografia
  • morfologia scheletrica
  • paleopatologia
  • funerary archaeology
  • paleopathology.
  • skeletal morphology
  • anthropology
  • paleodemography
  • human skeleton
Data inizio appello
30/06/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
RIASSUNTO ANALITICO
Il presente lavoro ha come obiettivo principale la caratterizzazione antropologica della popolazione proveniente dalla necropoli basso medievale (XIV-XVI secolo) della cittadella del Castello di Mértola in Portogallo. Gli scavi nella necropoli sono cominciati nel 1978 e fino ad oggi annoverano più di 600 sepolture scavate, mentre l’analisi paleobiologia, morfologica e paleopatologica degli inumati è iniziata nel 2007 ed è tutt’ora in corso presso il Dipartimento di Scienza della Vita dell’Università di Coimbra.
In questa dissertazione sono state analizzate 20 sepolture, nelle quali sono stati rinvenuti 29 individui, tra sepolture individuali, doppie e riduzioni secondarie.
Il campione di popolazione è composto da 14 individui subadulti, 12 individui adulti e 3 individui di età indeterminata; degli inumati adulti 4 sono di sesso femminile, 7 sono di sesso maschile e uno è di sesso indeterminato. In generale, i defunti appartengono a diverse fasce d’età: 7 individui subadulti sono deceduti fra la nascita e i 3 anni e i restanti 7 individui subadulti hanno un’età compresa tra 3 e 12 anni; degli individui adulti 7 hanno un’età compresa fra i 20 e i 35 anni, mentre 2 sono deceduti fra i 35 e i 50 anni; i restanti 3 sono di età non determinabile. A livello morfologico la statura media calcolata per gli individui di sesso maschile è di 166,7 centimetri, mentre per gli individui di sesso femminile è di 157,1 centimetri. Oltre a questi parametri, sono stati analizzati anche gli indici diafisari, gli indici di robustezza scheletrica, i caratteri non-metrici craniali, post-craniali e dentali.
Riguardo le patologie dento-alveolari è stato verificato che il 66% degli individui presenta almeno un dente cariato e il tartaro è assente o è presente in forma lieve nella maggior parte dei denti analizzati. L’usura dentaria corrisponde ai primi 4 stadi di perdita del tessuto dentario, mentre pochi sono i denti osservati con usura di grado più avanzato. Il 12,5% dei denti è stato perso ante-mortem e sono stati identificati 2 ascessi mascellari.
In merito all’osteoartrosi, 6 individui presentano lesioni da patologia degenerativa articolare; la zona articolare più colpita è la superficie del corpo vertebrale. Sono state osservate ernie di Schmorl in tre individui adulti. A livello ergonomico sono state registrate alterazioni in tutti gli individui adulti di questo campione, mentre solo 5 individui adulti presentano ossificazione dei legamenti gialli delle vertebre.
Per quanto concerne le alterazioni riconducibili a episodi di stress, i cribra orbitaria sono stati osservati in un individuo subadulto e la presenza di eventi ipoplasici è stata registrata nel 64,2% degli individui osservabili.
Inoltre, sono stati identificati due casi di traumi, un caso di osteocondrite dissecante, una fusione delle ossa del tarso, una fusione congenita sacro-iliaca, un caso di meningite, un caso di osteomi multipli “a bottone”, un probabile carcinoma metastatico e una cisti.

ABSTRACT
The present dissertation has as prime objective to contribute to the anthropological characterization of the Late Middle Ages (14th-16th centuries) population from the necropolis of “Alcáçova” of Mértola’s Castle in Portugal.
The excavations of the necropolis began in 1978 and until now brought to light more than 600 burials; the paleobiological, morphological and paleopathological analysis of the skeletal remains initiated just in 2007 and is still in progress at the Department of Life Sciences of the University of Coimbra.
In this thesis 20 burials, in which 29 individuals were buried in individual, double sepultures and secondary reduction, were analyzed.
The sample includes 14 subadults, 12 adults and 3 individuals of indeterminate age at death; among the adults, 4 are females, 7 males and one is of indeterminate sex.
In general, the individuals belong to different age groups: 7 subadults died between birth and 3 years of age, whereas the remaining 7 subadults showed an age comprises between 3 and 12 years; 7 adults are aged between 20 and 35 years, while 2 died between 35 and 50 years; the remaining 3 adults are of indeterminate age.
After a morphologically analysis the average stature for the male individuals is 166.7 centimeters, while for the female individuals is 157.1 cm. In addition to these parameters the diaphyseal indexes, the indexes of skeletal robusticity, the cranial, post-cranial and dental non-metric characters were also analyzed.
As regard to tooth-alveolar diseases the analyses revealed that 66% of the individuals has at least one caries and that in most of the analyzed teeth the calculus is absent or is present as a small deposit. The dental wear corresponds to the first 4 grade of severity, while just a few teeth show the highest stages. 12.5% of the teeth has been lost ante-mortem and 2 maxillary abscesses were identified.
As for osteoarthritis, 6 individuals show degenerative joint disease and the most affected area is the articular surface of the vertebral body; Schmorl’s nodes were observed in three individuals.
The ergonomic study revealed alterations in all the adults of the sample, whereas only 5 adults show the presence of ossification of the yellow ligaments in the vertebrae.
The alterations referable to stress episodes include one case of cribra orbitalia in a subadult individual and dental enamel hypoplasia in 64.2% of observable individuals.
Finally, paleopathological study allowed to identify two traumatic lesions, a case of osteochondritis dissecans, a fusion of the tarsal bones, a congenital fusion of the sacroiliac joint, a case of meningitis, a case of multiple button osteoma, a probable metastatic tumor and a cyst.
File