ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06102014-131723


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
PODDIGHE, LAURA
URN
etd-06102014-131723
Title
I personaggi minori dell'Orestea di Eschilo (Aesch. Ag. vv. 1-39; Choeph. vv. 730-782; Eum. vv.1-63)
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
FILOLOGIA E STORIA DELL'ANTICHITA'
Supervisors
relatore Prof. Medda, Enrico
correlatore Prof. Taddei, Andrea
Parole chiave
  • linguaggio
  • caratterizzazione
  • rappresentazione
Data inizio appello
30/06/2014;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro si pone l'obiettivo di analizzare i personaggi minori dell'Orestea dal punto di vista di una loro possibile caratterizzazione psicologica. I personaggi presi in esame sono la sentinella nell'Agamennone, la nutrice nelle Coefore e la Pizia nelle Eumenidi. L'analisi è volta a capire se in Eschilo è presente l'intenzione di costruire una caratterizzazione psicologica di questi personaggi e, in caso positivo, attraverso quali modalità. È anche oggetto di analisi il linguaggio utilizzato dalle tre figure letterarie nelle loro rispettive sezioni. Il lavoro consta di tre parti. Nella prima si analizza il testo delle sezioni in cui compaiono i personaggi: il prologo dell'Agamennone (v. 1-39); parte del secondo episodio delle Coefore (v. 730-782); il prologo delle Eumenidi (v.1-63). Si fornisce l'analisi filologica e il commento delle tre sezioni seguendo le principali edizioni critiche ed i commenti, cercando di fornire delle soluzioni nel caso in cui il testo presenti delle lacune o dei problemi di interpretazione. Nella seconda parte, nucleo del lavoro, si affronta il problema della caratterizzazione dei personaggi. Nel primo capitolo si fornisce un quadro generale sui vari livelli di interpretazione di un personaggio che vede contrapposti gli studiosi che sostengono e quelli che negano l'intento di un autore di voler raffigurare i personaggi con una loro psicologia. Dal piano generale si passa ad analizzare l'intento omerico di caratterizzare i suoi personaggi fino ad arrivare alla tragedia greca ed in particolare alle opere eschilee. Negli altri tre capitoli che costituiscono questa parte ci si concentra sulla sentinella, la nutrice e la Pizia cercando di capire in che modo Eschilo presenti al pubblico le loro figure e quale importanza abbia il loro ruolo in merito allo svolgimento della trama. La terza ed ultima parte è dedicata all'aspetto linguistico. Si analizza il linguaggio usato dai tre personaggi e la possibile alternanza di più registri linguistici facendo particolare attenzione alla presenza di termini colloquiali nelle loro parti recitate.
File