ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06072019-115107


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BRUNO, ALESSIA
URN
etd-06072019-115107
Title
Il bilanciamento tra l'anonimato materno e il diritto alla conoscenza delle proprie origini. Questioni e prospettive
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Favilli, Chiara
Parole chiave
  • conoscenza origini
  • anonimato materno
Data inizio appello
12/07/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Il presente lavoro intende ripercorrere l’itinerario normativo e giurisprudenziale che ha portato alla evoluzione dell’istituto dell’anonimato materno e al bilanciamento con il contrapposto diritto del figlio alla conoscenza delle proprie origini. Oltre a inquadrare l’istituto nel sistema e ad analizzarne la ratio, si intende mettere in evidenza l’evoluzione interna e l’analisi della giurisprudenza della Corte EDU, che ha offerto gli spunti per elaborare una soluzione giurisprudenziale idonea a garantire il bilanciamento tra gli interessi in conflitto, anche in assenza di un intervento del legislatore. L’impatto della giurisprudenza europea è evidente nell’evoluzione della giurisprudenza costituzionale e di legittimità. La prima ha innovato significativamente la materia attraverso una vistosa concessione nei confronti del figlio, dandogli la possibilità di chiedere (attraverso un interpello del giudice) se le sue intenzioni fossero cambiate, essendo favorevole a fornire i suoi dati identificativi. La seconda considera, inoltre, il caso in cui la madre, deceduta, non è più in grado di fornire un responso circa il ribaltamento della sua decisione (prevalendo in tale ipotesi il diritto del figlio di conoscere la sua identità); e, in seguito, estende tale opportunità perfino nei confronti dei fratelli biologici. L’obiettivo finale del presente lavoro è quello di individuare ed esaminare le questioni ancora aperte e le prospettive dischiuse dalla evoluzione giurisprudenziale.
File