ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06032016-175116


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
ESSE, FLAVIO
URN
etd-06032016-175116
Title
L'Unione europea e lo sviluppo delle comunicazioni elettroniche
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Marinai, Simone
Parole chiave
  • Unione europea
  • telecomunicazioni
  • servizi over the top
  • liberalizzazione
  • direttiva quadro telecomunicazioni
  • aiuti di stato
Data inizio appello
20/06/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro si è interessato dell’analisi dell&#39;evoluzione del quadro normativo delle telecomunicazioni nell&#39;Unione Europea. Nella prima parte vengono affrontate le tematiche dello sviluppo di reti di nuova generazione, del tipo di infrastruttura, sulle quali investire, soffermandosi in particolare sui benefici e sulle funzionalità, che derivano dallo sviluppo omogeneo della rete. .<br>La seconda parte affronta lo studio degli Orientamenti dell’Unione europea, in materia di aiuti di Stato, per lo sviluppo rapido di reti a banda larga. Ha esaminato i criteri-oggetto del test di compatibilità, posto in essere dalla Commissione, quali le aree interessate, le tipologie di reti, definibili di nuova generazione, e tutte le caratteristiche utili ad evidenziare la presenza di un aiuto di Stato. In particolar modo si sono analizzati gli effetti prodotti facendo riferimento ai principi dell&#39;articolo 107, par.3, TFUE.<br>Infine l&#39;elaborato ha preso in considerazione l&#39;evoluzione storica del settore delle telecomunicazioni, ponendo lo sguardo ai giorni nostri e alla società odierna, definita come “Società dell&#39;informazione”, concentrando poi l&#39;attenzione sui nuovi mezzi di comunicazione, definibili come servizi; quelli che sfruttano la rete telefonica come un mero mezzo di trasporto delle informazioni. Attraverso l&#39;applicabilità e la compatibilità, delle norme esistenti, in materia di telecomunicazione, legate a questo nuovo settore, si è cercato di porre in luce la necessità di redigere una disciplina comune, per i servizi e i “mezzi di trasporto”, mediante la convergenza dei mezzi di comunicazione.<br>
File