ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05202015-233824


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
LANE', LETIZIA
URN
etd-05202015-233824
Title
Inibitori Tirosina-Chinasi: il Sunitinib nel trattamento del Glioblastoma
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
FARMACIA
Commissione
relatore Prof.ssa Breschi, Maria Cristina
Parole chiave
  • glioblastoma
  • sunitinib
  • tirosina-chinasi
Data inizio appello
10/06/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La terapia mirata contro il cancro è rappresentata dall&#39;impiego di anticorpi monoclonali e piccole molecole inibitrici. Questi sono in grado di attaccare selettivamente le cellule malate, permettendo così ai tessuti sani di rimanere inalterati. Le piccole molecole inibitrici agiscono contro i recettori per i fattori di crescita, i quali, nelle cellule tumorali, presentano un&#39;attività alterata. Ciò spiega, infatti, perché le cellule tumorali crescono più velocemente di quelle sane e sono insensibili ai meccanismi di morte programmata. Il Sunitinib è una di queste molecole: esso è un inibitore multi-target che agisce verso il recettore per il fattore di crescita endoteliale vascolare, quello per il fattore di crescita derivato dalle piastrine e altre strutture intracellulari. Il Sunitinib è impiegato nel trattamento di tumori come quello neuroendocrino pancreatico, quello stromale gastrico, nel carcinoma a cellule renali e nel glioblastoma. Quest&#39;ultimo è il tumore cerebrale più diffuso, ad oggi ancora incurabile. Molte strategie terapeutiche sono state sperimentate con l&#39;obiettivo di aumentare il tempo di sopravvivenza dei pazienti e migliorarne la qualità della vita. Il Sunitinib, in associazione con altri farmaci, è stato impiegato nel trattamento del glioblastoma. Esso è stato anche affiancato alla terapia tradizionale.<br>Nonostante i progressi fatti finora, però, non si è ancora giunti ad una terapia che porti alla completa guarigione.
File