ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05192017-142217


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CECCARELLI, RICCARDO
URN
etd-05192017-142217
Title
La nuova disciplina della conciliazione giudiziale nel processo tributario
Struttura
ECONOMIA E MANAGEMENT
Corso di studi
CONSULENZA PROFESSIONALE ALLE AZIENDE
Commissione
relatore Prof. Zanotti, Nicolò
Parole chiave
  • processo tributario
  • riforma
  • conciliazione giudiziale
Data inizio appello
12/06/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro si propone di analizzare le recenti novità apportate all&#39;istituto della conciliazione giudiziale dal Decreto Legislativo 24 settembre 2015, n. 156. Il Decreto di riforma ha operato una riscrittura della conciliazione giudiziale, introducendo una serie di modifiche alla disciplina, che in tal modo risulta articolata su tre norme: l’articolo 48, che rispetto alla previgente formulazione presenta la rubrica e il testo integralmente sostituiti, nonché i nuovi articoli 48-bis e 48-ter. Tra i criteri direttivi della riforma vi erano quello del rafforzamento e razionalizzazione dell’istituto nell&#39;intento di superare la criticità legata allo scarso utilizzo di tale istituto deflattivo.<br>Dopo un inquadramento generale dell’istituto in esame nell&#39;insieme degli istituti deflativi del contenzioso tributario, della natura giuridica della conciliazione giudiziale e della sua evoluzione normativa si passa ad esaminare nel particolare l’istituto della conciliazione giudiziale, analizzandone il procedimento di conciliazione ed i relativi effetti nella formulazione precedente al Decreto Legislativo 24 settembre 2015, n. 156.<br>Successivamente verranno introdotte le modifiche alla disciplina dell’istituto della conciliazione giudiziale dal Decreto Legislativo numero 156 nonché gli effetti che queste modifiche comportano.<br>L’ultimo capitolo del presente lavoro, sarà dedicato all&#39;analisi, tenendo conto di quelli che erano i criteri direttivi della Legge 11 Marzo, n. 23, degli obiettivi raggiunti con le modifiche all&#39;istituto della conciliazione giudiziale, nonché delle problematiche che rimangono ancora irrisolte nonostante la delega del legislatore. Per concludere verranno proposte alcune considerazioni sulla modernizzazione del rapporto Fisco – contribuente, frutto di numerose modifiche, volte a disincentivare l’accesso al contenzioso tributario, che nelle intenzioni del legislatore dovrebbe diventare la soluzione estrema a cui accedere in limitati casi; casi in cui la complessità della controversia difficilmente è compatibile con una definizione stragiudiziale.<br>
File