ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05142020-113323


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
RANALLI, ALESSANDRO
URN
etd-05142020-113323
Title
Point of care thromboelastography in the emergency department: a retrospective observational study.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Ghiadoni, Lorenzo
Parole chiave
  • coagulopatia
  • tromboelastrografia
  • tromboelastografo
  • viscoelastici
  • VHA
  • coagulopathy
  • TEG
  • thromboelastography
  • trauma
  • TIC
Data inizio appello
09/06/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
09/06/2090
Riassunto analitico
BACKGROUND
Thromboelastography (TEG) is a viscoelastic haemostasis assay that has gained popularity in the last decade for the management of the bleeding patient in several clinical scenarios. Currently, it is uncertain whether the use of TEG in trauma care can improve outcomes, both in terms of morbidity/mortality and in terms of blood products use.
METHODS
This is a retrospective observational study aimed to preliminary explore the use of a new-generation TEG®6s machine in a level II emergency department.
28 trauma patients in which TEG was used between October 2019 and April 2020 were compared to a historical control group of trauma patients from October 2017 to September 2018. Clinical and laboratory parameters, use of blood products, and morbidity and mortality markers were evaluated.
RESULTS
Patients with 3 or more alterations on TEG showed worse clinical and laboratory parameters than their counterparts, and a higher risk of death. Hypotensive patients showed worse TEG parameters than normotensive ones, as did those with an INR above 1,2. No autoheparinization effect was found in our study. We found no difference in blood products use, length of hospital stay or mortality between the TEG group and the matched control group.
CONCLUSIONS
TEG is underused in the emergency department, likely due to lack of formal training and implicit selection of the more severe cases.
Further studies are needed to confirm or dispel the usefulness of TEG in trauma care.

--------------------

PREMESSA
La tromboelastografia (TEG) è un test di coagulazione viscoelastico che ha guadagnato popolarità nell’ultimo decennio nell’ambito della gestione dei pazienti emorragici. Ad oggi non c’è accordo in letteratura se la TEG possa contribuire in positivo alla gestione dei pazienti traumatizzati.
METODI
Questo lavoro è uno studio retrospettivo osservazionale preliminare sull’uso del TEG®6s nei pazienti politraumatizzati afferenti ad un DEA di II livello.
28 pazienti in cui la TEG è stata eseguita nel periodo tra ottobre 2019 e aprile 2020 sono stati confrontati con un gruppo di controllo composto da pazienti politraumatizzati giunti in pronto soccorso tra ottobre 2017 e settembre 2018. Sono stati valutati parametri clinici, di laboratorio, l’uso di emoderivati e outcome di mortalità e morbidità.
RISULTATI
I pazienti con 3 o più alterazioni alla TEG hanno mostrato peggiori parametri clinici e di laboratorio rispetto agli altri, nonché un rischio di morte aumentato. Pazienti ipotesi hanno mostrato parametri TEG peggiori rispetto ai pazienti normotesi, così come i pazienti con INR maggiore di 1,2. Nel nostro studio non è stato evidenziato nessun effetto di autoeparinizzazione. Non è stata rilevata alcuna differenza nell’uso di emoderivati, durata della degenza o mortalità tra i pazienti che hanno eseguito la TEG e un sottogruppo di pazienti selezionati tramite propensity matching.
CONCLUSIONI
La TEG è sotto-utilizzata in DEA, probabilmente per mancanza di una formazione specifica degli operatori e per la selezione implicita dei pazienti più gravi.
Sono necessari ulteriori studi per confermare o smentire l’utilità della TEG nella cura dei pazienti traumatizzati.
File