ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05112010-103219


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
CHELLINI, GIUSEPPE
URN
etd-05112010-103219
Title
IDENTIFICAZIONE STRUTTURALE E MODELLAZIONE DI PONTI FERROVIARI IN STRUTTURA COMPOSTA ACCIAIO-CALCESTRUZZO PER LE NUOVE LINEE PER L'ALTA VELOCITA'.
Settore scientifico disciplinare
ICAR/09
Corso di studi
INGEGNERIA DELLE STRUTTURE
Commissione
tutor Prof. Bartelletti, Raffaello
Parole chiave
  • strutture composte acciaio-calcestruzzo
  • model updating
  • ponti ferroviari
  • interazione veicolo-struttura
  • identificazione strutturale
  • analisi dinamica sperimentale
Data inizio appello
21/12/2007;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
21/12/2047
Riassunto analitico
Le strutture composte acciaio-calcestruzzo si sono dimostrate negli ultimi anni una valida soluzione per la realizzazione di ponti e viadotti nelle nuove linee per l’Alta Velocità sia in Italia che in diversi paesi europei. Il loro recente successo ha amplificato la necessità di investigare i numerosi problemi ancora aperti riguardanti il comportamento dinamico delle strutture dovuto al passaggio dei veicoli a velocità fino a 300 km/h, con attenzione alle tematiche della loro efficace modellazione ed della valutazione della loro risposta dinamica per l’analisi dei fenomeni di fatica e del comfort di marcia dei veicoli.<br>Scopo della presente tesi è l’analisi delle problematiche relative al comportamento dinamico delle nuove soluzioni composte acciaio-calcestruzzo, recentemente introdotte nelle linee ferroviarie italiane per l’Alta Velocità, mediante lo sviluppo di un’apposita procedura basata sull’utilizzo combinato di metodologie sia numeriche che sperimentali. Tale procedura, in particolare, prevede la realizzazione e calibrazione di modelli strutturali sulla base di informazioni ottenute sperimentalmente da utilizzare nelle simulazioni dell’interazione veicolo-struttura. <br>La valutazione delle effettive proprietà dinamiche e dell’influenza dei diversi parametri sul comportamento strutturale è basata sull’impiego di moderne tecniche di Identificazione Dinamica Strutturale, a loro volta formate dall’Analisi Modale Sperimentale e dallo sviluppo ed aggiornamento di modelli strutturali (Model Updating) caratterizzati dai parametri meccanici selezionati per lo studio. La simulazione dell’interazione veicolo-struttura è affrontata attraverso un’apposita procedura sviluppata per analizzare particolari problematiche della tipologie strutturali.<br>La procedura è stata infine applicata a due casi studio rappresentativi delle nuove tipologie introdotte nella Rete Ferroviaria Italiana: il Viadotto Elvo, realizzato secondo la tipologia a quattro travi parallele, ed il viadotto Sesia, rappresentativo delle soluzioni a doppio cassone.<br>
File