logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-05102020-201054


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
GHELARDI, ALICE
URN
etd-05102020-201054
Thesis title
Influenza dell'interazione tra smalti cosmetico e medicato sulla permeazione transungueale di farmaci antimicotici
Department
FARMACIA
Course of study
FARMACIA
Supervisors
relatore Prof.ssa Monti, Daniela
tutor Dott.ssa Tampucci, Silvia
Keywords
  • lacche ungueali
  • permeazione transungueale
  • smalto cosmetico
  • ciclopirox
  • unghie
Graduation session start date
12/06/2020
Availability
Full
Summary
Il presente lavoro di tesi ha avuto come scopo la valutazione della permeazione in vitro di ciclopirox dopo applicazione della lacca medicata su una lamina di zoccolo bovino trattata con uno o più strati di smalto cosmetico.
Il ciclopirox è un potente antifungino utilizzato per il trattamento topico dell’onicomicosi, un’infezione molto comune che colpisce le unghie e ne causa ispessimento, scolorimento e talvolta onicolisi. L’aspetto estetico dell’unghia infetta può avere delle conseguenze importanti sulla qualità della vita dei pazienti, andando ad avere un impatto negativo sull’autostima e sulle relazioni sociali. Durante questo periodo i pazienti tendono a mascherare l’unghia con l’applicazione di smalto cosmetico, soprattutto le donne.
Per questo problema negli ultimi anni c’è stata la necessità di valutare l’influenza dell’interazione tra smalto cosmetico e medicato sulla permeazione transungueale di farmaci antimicotici. Fino ad ora, sono stati testati farmaci come tavaborolo, eficonazolo e amorolfina. Il nostro studio ha preso in esame il ciclopirox contenuto all’interno della formulazione idrofila. Il lavoro si è articolato in diverse fasi. In una prima fase sono state eseguite prove di applicazione di smalto cosmetico sulle lamine di bovino cercando un protocollo standard che permettesse l’applicazione di una quantità fissa e uniforme di smalto.
Sono stati sottoposti allo studio differenti smalti cosmetici utilizzando differenti condizioni operative. In dettaglio, sono stati presi in considerazione 3 set di diverso spessore di lamine ungueali e sono stati applicati uno e due coat di smalto cosmetico andandone a verificare la variazione di spessore. In base a questi studi preliminari è stato scelto lo smalto cosmetico Dior Vernis Rouge 999 ed è stato visto che l’applicazione di un coat o di due coat incideva notevolmente sullo spessore della lamina ungueale e sembrava esistere una relazione tra lo spessore delle lamine iniziale e l’applicazione di 1 coat o 2 coat di smalto cosmetico. In questa fase è stata valutata anche la resistenza del colore dello smalto cosmetico dopo singola applicazione di lacca medicata idrofila a base di ciclopirox. Sono state testate più strategie per ridurne la perdita di colore e quella vincente è risultata la combinazione smalto cosmetico + top, sia nel caso della lamina ungueale trattata con 1 solo coat che con 2 coat.
In una fase successiva, è stata valutata la permeazione transungueale di ciclopirox dopo applicazione della lacca sulla lamina ungueale trattata con smalto cosmetico.
La permeazione transugueale di ciclopirox sia in termini di flusso che di quantità permeata al termine dell’esperimento non appariva significativamente influenzata dalla presenza di un solo strato di smalto cosmetico. In presenza di due strati di smalto, invece, è stata notata una riduzione di permeazione di circa 4 volte. Inoltre l’applicazione giornaliera della lacca medicata non ha portato ad una alterazione del colore, mantenendo l’unghia in una condizione ottimale anche dal punto di vista estetico.
File