ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05082018-175235


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
INDAIMO, MARIA CONCETTA
URN
etd-05082018-175235
Title
Sviluppo e validazione di un nuovo metodo analitico per la determinazione del ∆9-tetraidrocannabinolo e del cannabidiolo su sangue intero mediante spettrometria di massa ad alta risoluzione ed applicazione in uno studio farmacocinetico in ambito veterinario
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Commissione
relatore Prof.ssa Testai, Lara
correlatore Prof. Chericoni, Silvio
Parole chiave
  • THC
  • CBD
  • metodi analitici
  • spettrometria di massa
  • farmacocinetica
  • medicina veterinaria
Data inizio appello
30/05/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Negli ultimi anni lo studio dei derivati della cannabis e del loro possibile utilizzo in ambito terapeutico ha rivestito sempre più interesse nel campo della ricerca scientifica. Infatti oltre ad un effetto psicotropo, di cui è responsabile principalmente il ∆9-tetraidrocannabinolo (∆9-THC), il THC stesso e diversi altri composti estratti dalla cannabis sono responsabili di effetti analgesici ed antinfiammatori tali da poter essere utilizzati in patologie particolari per alleviare i sintomi derivanti dai trattamenti di chemioterapia, radioterapia, per indurre l’appetito, nel trattamento della sclerosi multipla e come antiemetici. <br>Il dibattito sull’uso della cannabis in ambito terapeutico negli ultimi anni ha interessato anche l’ambiente veterinario: infatti, secondo alcune recenti ricerche, la cannabis anche in questo settore potrebbe rivelarsi utile per il trattamento di diverse patologie, soprattutto in alternativa alle convenzionali terapie antalgiche.<br><br>Il lavoro svolto durante il periodo di tesi è stato principalmente rivolto verso lo sviluppo e la validazione di una metodica analitica per l’identificazione di THC e CBD su sangue, che è stata poi applicata allo studio della farmacocinetica del THC su esemplari di cani di razza Labrador ai quali è stata somministrata una preparazione oleosa a base di Bedrocan, una varietà di cannabis contenente elevate quantità di THC (19%) e tracce di cannabidiolo (&lt; 1%).<br>Per la realizzazione di questo studio pilota 6 cani sono stati suddivisi in 2 gruppi da 3 esemplari ciascuno, differenziandoli tra quelli che hanno ricevuto il trattamento farmacologico a stomaco pieno e quelli a digiuno. Successivamente, i gruppi sono stati invertiti in modo tale da eliminare le variabilità interindividuali dei cani.<br>I campioni di sangue prelevati ad intervalli di tempo stabiliti, sono stati analizzati mediante cromatografia liquida abbinata a spettrometria di massa ad alta risoluzione (LC-HRMS) e la farmacocinetica è stata calcolata seguendo un modello non compartimentale.<br>Parallelamente all’aspetto farmacologico è stata valutata una modalità alternativa di campionamento ematico, basata sull’utilizzo di supporti a base di cellulosa sui quali vengono depositate alcune gocce di sangue (DBS, dall’acronimo inglese “Dried Blood Spot”). Questa tecnica presenta notevoli vantaggi tra i quali la mini-invasività del prelievo, il ridotto rischio biologico e la possibilità di lavorare con quantità minime di campione. <br>Nonostante la debolezza statistica dello studio dovuta alla scarsa numerosità dei campioni analizzati, questo lavoro ha permesso di comprendere che dal punto di vista farmacocinetico la somministrazione orale di prodotti a base di cannabis, sia a stomaco pieno che a digiuno, risulta essere sovrapponibile a quella ottenuta sull’uomo.
File