ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05082009-103707


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
ZUDDAS, ROBERTO
email address
raz78@tiscali.it
URN
etd-05082009-103707
Title
Sviluppo di metodi per il progetto ottimizzato di strutture alari
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA AEROSPAZIALE
Supervisors
Relatore Prof. Salvetti, Attilio
Relatore Ing. Fanteria, Daniele
Parole chiave
  • PATRAN
  • ottimizzazione multiobiettivo
  • analisi strutturale
  • NASTRAN
  • modeFrontier
Data inizio appello
09/06/2009;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Nelle fasi iniziali del progetto strutturale, oltre all'esperienza e la creatività, occorrono
delle informazioni utili per valutare un gran numero di soluzioni nel minor tempo possibile.
In quest'ottica nel presente lavoro di tesi si delinea una procedura di progetto ottimizzato di
strutture alari e viene sviluppato uno strumento di calcolo che la realizza. Detto strumento
è ottenuto mediante software di varia natura: si usa modeFrontier in qualità di ambiente integrato
di processo ed ottimizzazione, MD PATRAN come pre e post processore grafico
e NASTRAN come solutore FEM; in più vengono sviluppati codici di servizio in linguaggio
MATLAB.
Lo strumento che ne risulta permette di impostare le variabili ed i parametri di progetto
(dimensioni geometriche della struttura e dati del materiale), costruire un modello tridimen-
sionale coerente con i dati forniti e sottoporlo ad analisi. ModeFrontier gestisce il ciclo di
analisi in modo completamente automatico e permette ottimizzazioni vincolate multiobiet-
tivo mediante diversi algoritmi (genetici, gradientali, teoria dei giochi). Vengono presentati
esempi di ottimizzazioni condotte con algoritmi genetici che generano, a partire da una po-
polazione iniziale di congurazioni ammissibili, nuove soluzioni in base agli obiettivi ed ai
vincoli imposti.
Gli esempi studiati hanno mostrato che lo strumento di analisi ed ottimizzazione permet-
te di valutare correttamente gli stati di tensione e deformazione ai quali lavora la struttura. Il
programma è ancora in fase di sviluppo, in particolare utilizza la sequenza di soluzione lineare del NASTRAN e presuppone un costituente isotropo; l'obiettivo per il futuro è di estendere
il procedimento ai materiali ortotropi e di aggiungere la possibilità di svolgere analisi non
lineari.
File