logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-05052015-191029


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MARIANI, VIRGINIA
URN
etd-05052015-191029
Thesis title
Ruolo dell'ecodoppler nella clinica del tumore mammario della cagna
Department
SCIENZE VETERINARIE
Course of study
MEDICINA VETERINARIA
Supervisors
relatore Vannozzi, Iacopo
correlatore Mannucci, Tommaso
controrelatore Citi, Simonetta
Keywords
  • neoformazioni mammarie
  • istotipo
  • mammary neoplasm
  • histology
  • ecodoppler
  • doppler ultrasound
  • cagna
  • bitch
Graduation session start date
05/06/2015
Availability
Withheld
Release date
05/06/2085
Summary
Riassunto
Obiettivo. Valutazione delle caratteristiche ecografiche e tramite tecniche di color e power Doppler delle neoformazioni mammarie nella cagna comparandole al risultato istopatologico, partendo dai parametri di malignità e benignità della donna.
Materiali e metodi. I pazienti esaminati sono stati in numero di 12 ed i noduli mammari 25.
L’esame ecografico convenzionale e quello tramite color e power Doppler hanno preso in considerazione i parametri che, presumibilmente, indicano malignità e benignità nella donna, ovvero: forma, contorno, rapporto L/T, orientamento, ecogenicità, pattern degli echi interni, alone iperecogeno, echi posteriori e alterazioni del tessuto mammario, per l’ecografia; localizzazione dei vasi, penetrazione ed aspetto degli stessi, per la tecnica Doppler. Abbiamo poi comparato i criteri ultrasonografici al risultato istopatologico attraverso l’analisi statistica di regressione logistica univariata e multivariata; e sottoposto i criteri Doppler al test di Fisher. Risultati. L’età media dei soggetti è stata 9,5±2,5 anni. I soggetti di razza pura (83%) sono risultati più colpiti rispetto ai meticci (14%).
Dal risultato istopatologico è emerso che le lesioni benigne sono state in numero molto inferiore alle maligne: 20% contro l’80%.
L’analisi statistica ha mostrato come l’alone ipercogeno rientrasse nell’intervallo di significatività e potesse influenzare la malignità delle neoformazioni (p = 0,01 nell’analisi ad una variabile e p = 0,05 nella multivariata).
La forma è risultata anch’essa una variabile significativa nell’analisi multivariata (p = 0,03).
Infine, l’aspetto dei vasi al power Doppler (tecnica risultata più sensibile del color con p = 0,003), si è mostrato un parametro significativo (p = 0,03) nella predizione della benignità della lesione.
Conclusioni. Questo studio ha lo scopo di gettare le basi per un nuovo approccio alla diagnosi dei tumori mammari della cagna.
La presenza o meno dell’ alone iperecogeno, la forma della lesione, l’utilizzo del power Doppler e la valutazione dell’aspetto vascolare sono importanti parametri ultrasonografici che meritano di essere approfonditi avvalendosi di una casistica più ampia e tecnologie più avanzate.

Abstract
Purpose. To evaluate the sonographic features using techniques of color and power Doppler of mammary tumors in the bitch in relation to the histopathological result, taking as reference the ultrasound parameters of malignancy and benignity of the woman.
Patients and methods. The patients were 12 and 25 mammary nodules.
The conventional ultrasound and the examination with color and power Doppler of each nodule considered parameters that presumably indicate malignancy and benignity in women: shape, contour, L / T, orientation, echogenicity, internal echoe pattern, hyperechoic halo, posterior echoes and tissue alterations breast; location, shape and penetration of the Doppler vascular signals.
Comparison of ultrasonographic criteria to histopathological results univariate logistic regression models and multivariate logistic-regression analysis were also carried out. Doppler criteria were tested with Fisher’s test.
Results. The average age of the subjects was 9.5 ± 2.5 years. The pure breeds (83%) were most affected than cross breeds (14%). Histopathological results showed that benign lesions were far fewer to the malignant: 20% against 80%.
The statistical analysis showed that the hyperechoic halo fell within the range of significance and could affect the malignancy of tumors (p = 0.01 in univariate analysis, p = 0,05 in the multivariate one).
The shape was also a significant variable in the multivariate analysis (p = 0.03). Finally, vessels shapes at power Doppler (more sensitive than color with p = 0.003), could be a significant parameter (p = 0.03) in the prediction of benignity of mammary lesion.
Conclusions. This study aims to lay the foundations for a new diagnosis approach of mammary tumors of the bitch.
The presence or absence of a hyperechoic halo, the shape of the lesion, the use of power Doppler evaluation for the vascular shape are important ultrasound parameters that deserve to be further investigated using a larger case records and more advanced technologies.
File