ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05052014-204407


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PICCOLO, ALESSIA
URN
etd-05052014-204407
Title
"Il danno da vita indesiderata al crocevia tra responsabilità civile e sistema di sicurezza sociale"
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Palmerini, Erica
Parole chiave
  • wrongful birth
  • wrongful life
  • responsabilità civile
  • sicurezza sociale
  • nascita indesiderata
  • vita indesiderata
Data inizio appello
26/05/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
SOMMARIO<br><br>CAPITOLO 1 – IL DANNO PRENATALE IN GENERALE: INTRODUZIONE E DISAMINA DI ALCUNE QUESTIONI CONTROVERSE<br>1.1. PREMESSA<br>1.2. INDIVIDUAZIONE DELLA CASISTICA<br>1.2.1. WRONGFUL PREGNANCY CASES<br>1.2.2. WRONGFUL BIRTH CASES<br>1.2.3. WRONGFUL LIFE CASES<br>1.3. ALCUNE QUESTONI PROBLEMATICHE<br>1.3.1. L’INZIO DELLA VITA SECONDO NATURA… E SECONDO IL DIRITTO<br>1.3.2. (SEGUE) GLI OPPOSTI INDIRIZZI METODOLOGICI: LA DISTINZIONE DELLE FASI DI SVILUPPO E LA RILEVANZA DELLA QUALITA’ DELLA VITA<br>1.3.3. IL CASO DEI “GRANDI PREMATURI”<br>1.4. CONCLUSIONE<br>CAPITOLO 2 – LA RESPONSABILITA’ MEDICA PER NASCITA INDESIDERATA<br>2.1. UN DIFFICILE INQUADRAMENTO SISTEMATICO <br>2.2. (SEGUE) LA LEGGE SULL’INTERRUZIONE VOLONTARIA DELLA GRAVIDANZA<br>2.2.1. LA GARANZIA DEL DIRITTO ALLA PROCREAZIONE COSCIENTE E RESPONSABILE<br>2.2.2. IL RICONOSCIMENTO DEL VALORE SOCIALE DELLA MATERNITA’<br>2.2.3. LA TUTELA DELLA VITA UMANA DAL SUO INIZIO<br>2.2.4. L’AMBITO APPLICATIVO<br>2.2.5. CONCLUSIONE<br>2.3. (SEGUE) L’IMPORTANZA DEL “CONSENSO INFORMATO”<br>2.4. LA RESPONSABILITA’ AQUILIANA<br>2.4.1. LA COLPA MEDICA<br>2.4.2. IL NESSO EZIOLOGICO E L’ONERE DELLA PROVA<br>2.4.3. IL DANNO RISARCIBILE<br>2.4.4. (SEGUE) L’ARTICOLO 2059 CODICE CIVILE: BREVE ITINERARIO ALLA SCOPERTA DEL DANNO NON PATRIMONIALE<br>2.4.5. IL DANNO PATRIMONIALE<br>2.4.6. IL DANNO BIOLOGICO<br>2.4.7. IL DANNO ESISTENZIALE<br>2.5. LA RESPONSABILITA’ CONTRATTUALE<br>2.5.1. UNA TRA LE PRIME DECISIONI DELLA CORTE DI CASSAZIONE: LA SENTENZA 8 LUGLIO 1994, N. 6464. IN PARTICOLARE, L’INQUADRAMENTO DELLA RESPONSABILITA’ DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA<br>2.6. …E UNA TRA LE ULTIME DECISIONI DEL SUPREMO COLLEGIO: LA SENTENZA 2 OTTOBRE 2012, N. 16754<br>2.6.1. IL PERICOLO DI UNA DERIVA EUGENETICA<br>CAPITOLO 3 – LE SITUAZIONI GIURIDICHE RILEVANTI<br>3.1. INTRODUZIONE<br>3.2. LA MADRE<br>3.3. IL PADRE<br>3.3.1. SEGUE: LA SENTENZA 10 MAGGIO 2002, N. 6735<br>3.4. I FRATELLI E LE SORELLE<br>3.5. IL FIGLIO: IL DANNO DA WRONGFUL LIFE<br>3.5.1. CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE<br>3.5.2. LE PRINCIPALI DIFFICOLTA’ NELL’AMMISSIONE DEL DANNO DA VITA INDESIDERATA<br>3.5.3. LE CÉLÉBRISSIME “AFFAIRE PERRUCHE”<br>3.5.4. LA DURA REAZIONE DEL LEGISLATORE FRANCESE, OVVERO IL DIBATTITO SOPITO ATTRAVERSO LA “LOI KOUCHNER” (LEGGE N. 2002-303 DEL 4 MARZO 2002)<br>3.5.5. LA CRITICA DELLA GIURISPRUDENZA ITALIANA: LA SENTENZA 29 LUGLIO 2004, N. 14488 DELLA CORTE DI CASSAZIONE<br>3.5.6. UN’APERTURA IN SENSO “PERRUCHISTE”: LA SENTENZA 2 OTTOBRE 2012, N. 16754<br>CAPITOLO 4 – RIFLESSIONI CONCLUSIVE<br><br><br>
File