ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05032018-120645


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MONTICELLI, VIOLA
URN
etd-05032018-120645
Title
Studio retrospettivo sulle neoplasie degli annessi oculari del cane (2007-2017)
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof. Barsotti, Giovanni
Parole chiave
  • dog
  • annessi oculari
  • cane
  • neoplasia
  • palpebra
  • istologia
  • neoplasia
  • ocular adnexa
  • eyelid
  • histology
Data inizio appello
25/05/2018;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
25/05/2021
Riassunto analitico
L’obiettivo dello studio è stato quello di descrivere la prevalenza delle principali neoplasie degli annessi oculari nel cane, valutando gli aspetti epidemiologici e clinici nel periodo 2007-2017. Dei casi di neoplasia degli annessi oculari raccolti negli 11 anni in esame, sono stati valutati la prevalenza degli istotipi neoplastici e la localizzazione tumorale. Sono stati indagati gli aspetti epidemiologici e clinici dei soggetti di cui erano disponibili un segnalamento completo e i dati clinici oftalmologici. Inoltre è stato valutato il follow-up dei cani con tumore maligno nel periodo compreso tra il 2012 e il 2017.<br>Delle 373 diagnosi istologiche, l’89% proviene da rima palpebrale. L’83,1% è costituito da tumori benigni, il restante 16,9% da neoplasie maligne. L’istotipo maggiormente diagnosticato è l’epitelioma sebaceo (60,6%), seguito dalle neoplasie melanocitarie (11,5%). La popolazione ha un’età mediana di 9 anni (6 mesi-17 anni). Il 34,4% è costituito da meticci, il 67,6% da cani di razza pura. Il 27% dei cani visitati presso l’ODV ha sviluppato una sintomatologia legata alla neoformazione. Le neoplasie degli annessi oculari più frequentemente diagnosticate sono gli epiteliomi sebacei palpebrali e le neoplasie melanocitarie. Interessano principalmente il cane adulto-anziano, seppur la loro insorgenza sia possibile a tutte le età. Possono essere fonte di fastidio per l’occhio e avere conseguenze sulla funzionalità visiva. <br><br>The aim of this study was to describe the prevalence of neoplasms affecting the canine ocular adnexa, focusing on epidemiological and clinical aspects, in a period between 2007-2017. The prevalence of the neoplastic histotypes and the tumor location of all the cases collected during the 11 years was evaluated. Epidemiological and clinical aspects of dogs with complete signalment and ophthalmological examination data were evaluated. The follow-up of dogs with malignant neoplasia, diagnosticated in the period between 2012 and 2017, was also evaluated.<br>The eyelid was the most common site of adnexa tumor localization in the examined canine population. Benign tumors were 83,1% of the diagnoses, malignant neoplasms were the remaining 16.9%. The most common histotype was sebaceous epithelioma (60.6%), followed by benign e malignant melanomas (11.5%). The median age was 9 years (range 6 month-17 years). Pure-breeds dogs represented 67,6% of the population, the remaining 34,4% consists of mixed-breed dogs. Secondary ophthalmologic signs occurred in 27% of dogs for which a complete clinical examination was present. Sebaceous epitheliomas and melanocytic neoplasms represent the most frequently tumors diagnosticated in this study. These tumors affect mainly older dogs, but they can occur at any age. Tumors of adnexa can have consequences for dog’s quality of life.<br><br>
File