logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-04292022-124054


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MANESCHI, ALESSIA
URN
etd-04292022-124054
Thesis title
"Corticosteroidi ibridi H2S-donor: nuova strategia farmacologica per l'inibizione della degranulazione mastocitaria."
Department
FARMACIA
Course of study
FARMACIA
Supervisors
relatore Prof.ssa Martelli, Alma
relatore Dott.ssa Citi, Valentina
relatore Prof. Calderone, Vincenzo
Keywords
  • solfuro di idrogeno
  • ibridi H2S-donor
  • isotiocianati
  • corticosteroidi
  • asma allergica
  • degranulazione mastocitaria
  • istamina
Graduation session start date
25/05/2022
Availability
Withheld
Release date
25/05/2092
Summary
L'asma allergica è il tipo di asma più comune (70-80% dei casi) ed è provocata da una reazione allergica nei confronti di un antigene, spesso ambientale (es.polline, polvere, acari), che penetra nell'organismo attraverso le vie respiratorie, originando il processo infiammatorio. Nel processo infiammatorio svolgono un ruolo importante i mastociti: le IgE prodotte si legano al recettore FcεRi presente sulla superficie di queste cellule portando al processo di degranulazione mastocitaria, con rilascio di mediatori pro-infiammatori quali istamina, serotonina e citochine. Per un controllo ottimale della sintomatologia asmatica possono essere utilizzate diverse categorie di farmaci: corticosteroidi inalatori, β2-agonisti (SABA e LABA), cromoni, inibitori della 5-LOX e farmaci biologici come mab anti-IgE. Inoltre in caso di esacerbazione dei sintomi la terapia standard prevede la somministrazione di corticosteroidi sistemici.

Il solfuro di idrogeno è una molecola gassosa, conosciuta fino a qualche tempo fa solo come gas tossico, è in realtà un importante gas trasmettitore biosintetizzato in diversi distretti del nostro organismo e coinvolto in diversi processi fisiologici con effetti positivi: antiossidanti, anti-apoptotici, di regolazione del tono vascolare e del tono delle vie aeree. Inoltre H2S ha mostrato una forte attività antinfiammatoria e di inibizione del processo di degranulazione mastocitaria. Vista l'impossibilità di somministrare per via esogena solfuro di idrogeno gassoso, a causa del difficile controllo posologico, la ricerca si è orientata verso l'utilizzo di H2S-donor caratterizzati da un rilascio lento di solfuro di idrogeno, buona biodisponibilità, biotrasformazione nota e metaboliti sicuri. Tra gli H2S -donor emergono gli isotiocianati, metaboliti secondari derivati da piante appartenenti alla famiglia delle Brassicaceae. Le frazioni H2S- donor possono essere legate a farmaci già noti e presenti in commercio per progettare nuovi farmaci multi-bersaglio che uniscono le proprietà farmacodinamiche dei gruppi farmacofori coniugati, ottenendo notevoli vantaggi per l'uso di queste molecole nel trattamento di diverse patologie.

In questo lavoro di tesi si è indagata la possibilità di utilizzare farmaci corticosteroidi ibridati con moieties H2S-donor (isotiocianati) per valutare la capacità di queste molecole di inibire il processo di degranulazione mastocitaria (saggio della β-esosaminidasi) e il rilascio di istamina, utilizzando un modello cellulare mastocitario (RBL-2H3), confrontando successivamente i risultati ottenuti con quelli derivati dall'utilizzo di corticosteroidi non ibridati con frazioni rilascianti H2S.
File