ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04252018-162739


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PUGLISI, FEDERICA
URN
etd-04252018-162739
Title
L'evoluzione della responsabilità del medico: fra i confini mobili del contatto sociale e la nuova legge Gelli.
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof.ssa Murgo, Caterina
Parole chiave
  • malpractice
  • legge Gelli
  • linee guida
  • consenso informato
  • responsabilità
  • medico
Data inizio appello
06/06/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
In questa tesi si vuole trattare l’argomento della responsabilità professionale in campo medico, tenendo conto dell’evoluzione della società e degli orientamenti di dottrina e giurisprudenza. <br> Le tesi o i vari orientamenti sono stati elaborati come conseguenza della necessità di risolvere le criticità del sistema sulla materia e nel tentativo di interpretare e applicare le previsioni normative.<br>L’attività medica è improntata al rigore scientifico, ma questo non impedisce al medico di compiere errori e alla struttura sanitaria di non essere idonea a curare al meglio il paziente. Nella valutazione della professione medica è necessario trovare il giusto equilibrio tra la tutela del paziente e la necessità di svolgere liberamente l’esercizio della propria professione. Si apre così un argomento importante, inerente il concetto di responsabilità e di conseguenza riguardante la modalità individuale, che ogni professionista adotta per svolgere il proprio mestiere. <br>Alla base della natura del rapporto medico-paziente vi è il consenso informato che consente al malato di essere edotto su rischi e benefici dell’eventuale terapia. Oggi la giurisprudenza afferma espressamente che l’obbligo del consenso informato sussiste, non solo in relazione alla necessità di intraprendere interventi devastanti e complessi, ma sussiste in relazione ad ogni attività medica che possa comportare un rischio. Il medico, quindi, ha l’obbligo di informare il paziente sia quando intende compiere attività chirurgica, sia quando intende compiere esami diagnostici e strumentali. La particolarità della materia della responsabilità medica non si limita ad una semplice crescita del numero di controversie giudiziali nelle quali si invoca una colpa professionale del medico. Altro aspetto evidente che ha caratterizzato l’evoluzione della materia, è rappresentato dall’elaborazione, da parte della giurisprudenza, di regole ad hoc per la responsabilità del medico . Non sono mancati diversi orientamenti, alcuni dei quali hanno configurato la responsabilità del medico come responsabilità contrattuale, altri come responsabilità extracontrattuale.
File