ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04232016-194029


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
CINCI, ELENA
URN
etd-04232016-194029
Title
L'etica del desiderio secondo Frisbee C. C. Sheffield. Traduzione ed osservazioni.
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
TRADUZIONE DEI TESTI LETTERARI E SAGGISTICI
Commissione
relatore Prof. Grilli, Alessandro
Parole chiave
  • pederastia
  • Simposio greco
  • etica del desiderio
  • desiderio
Data inizio appello
23/05/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
L&#39;aspetto più importante del libro è l&#39;etica del desiderio di Platone.<br>All&#39;inizio per Platone i desideri includono i valori e le credenze su quello che è essenziale avere o fare e sono una parte importante nelle nostre vite. Cosa e chi si desidera determina la nostra vita in importanti aspetti e influenza la possibilità di felicità. Analizzare i desideri allora è un modo per riflettere sul tipo di persona che dventeremo e sulle possibilità di vivere una vita bella e felice. Se ci si preoccupa di cambiare la vita delle persone per il meglio, allora un modo per farlo è incoraggiarle a riflettere sui loro desideri e considerare gli aspetti che sarebbero buoni da valutare e considerare. Nel Simposio Platone pensava che i nostri desideri sono influenzati dalla cultura e dall&#39;educazione.<br>Due importanti contesti per lo sviluppo del desiderio maschile erano le relazioni erotico pederastiche e l&#39;istituzione del Simposio greco nel quale tali relazioni tipicamente prendono posto. Le relazioni erotico- pederastiche sono delle relazioni in cui un uomo più vecchio erastes cerca i favori sessuali da un uomo più giovane eromenos in cambio metteva a disposizione formazione sociale, politica e morale. Nella relazioen con un uomo più vecchio il compagno più giovane era tenuto ad imparare ciò che vale perseguire: la sagegzza e il modo in cui vale perseguirla con la pratcia filosofica. Il Simposio e la pederastia erano due istituti regolativi che assecondavano il bisogno di controllare l&#39;eros e di assicurare che potesse portare a benefici sociali positivi. Il Simposio era un luogo per la soddisafazione di ogni desiderio cibo, bevande, sesso, begli spettacoli che i ricchi intellettuali offrivano per divertirsi dopo cena, ma anche un posto in cui i giovani mparavano a regolare i propri desideri nel modo giusto perché il contesto di bei ragazzi, flautiste, musica era visto come un campo efficace per lo sviluppo della virtù perché suscitava i molti desideri che potevano minacciare l&#39;ordine sociale e forniva un contesto appropriato per il loro regolamento.<br>La dimensione educativa era un&#39;importante caratteristica perché i ragazzi che erano presenti imparavano dalle grandi azioni dei loro predecessori e prendevano ispirazione ad emularli. Il Simposio era un posto in cui la virtù era rafforzata e trasmessa al giovane. L&#39;encomio vale a dire il discorso celebrativo era molto importante, progetatto per presentare l&#39;oratore come qualcuno in possesso di consocenza, che poteva fornire degli esempi per gli ascoltatori ed incoraggiarli ad adottare le pratiche e il comportamento lodevole.<br><br>Una cosa di valore da conquistare viene definita kalon vale a dire bella e buona. Se si vuole produrre individui buoni e prosperi allora un modo per assicurarsi quel risultato è incoraggiare l&#39;apprezzamento delle cose belle e buone vale a dire quelle definite kalon, che sono veramente preziose e di valore da perseguire nel contesto della vita umana. Il Simposio era sia un contesto per l&#39;eros che per l&#39;educazione. Le relazioni erotiche che si svolgevano regolarmente nel Simposio erano un modo importante nel quale la virtù era tarsmessa. Il motivo per cui possiamo imparare dagli amanti è che la nostra attrazione per loro ci spinge verso qualcosa di valore che desideriamo realizzare nelle nostre vite: la felicità e insieme a questa speriamo indirizzare le nostre vite verso direzioni più vantaggiose. I benefici positivi che tali relazioni possono portare sono una caratteristica centrale di tutti i discorsi di Agatone. Siamo attratti verso un egnere particolare di amante perché incarna qualcosa ritenuto di valore e in aggiunta si è isnpirati a cercare un lavoroc he si crede darà la felicità.<br><br>
File