ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04222008-180251


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
DEVIS, AMPARO
URN
etd-04222008-180251
Title
La prosodia nell'interferenza tra L1 e L2: due varietà di italiano e spagnolo a confronto.
Settore scientifico disciplinare
L-LIN/12
Corso di studi
LINGUISTICA GENERALE, STORICA, APPLICATA, COMPUTAZIONALE E DELLE LINGUE MODERNE (ITALIANO, INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO)
Commissione
Relatore Prof.ssa Marotta, Giovanna
Relatore Prof.ssa Caravedo, Rocío
Parole chiave
  • percezione
  • intonazione
  • analisi contrastiva
  • acquisizione della L2.
  • prosodia
  • transfer
Data inizio appello
24/06/2008;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
In questo specifico lavoro di tesi ci proponiamo, in primo luogo, di rivisitare i modelli prosodici delle seguenti varietà: la varietà italiana di Venezia, la varietà spagnola di Madrid e la varietà spagnola di Barcellona e, in secondo luogo, di descrivere i residui (fonetici) della L1 nell’intonazione di domande polari e frasi assertive nella L2, i quali ci aiuteranno a identificare le &#34;spie&#34; che a livello percettivo ci permettono di identificare un parlante come straniero o una sub-varietà linguistica, nei seguenti contesti: parlanti veneziani residenti a Venezia; parlanti veneziani residenti a Barcellona; parlanti veneziani residenti a Madrid; parlanti barcellonesi residenti a Venezia; parlanti madrileni residenti a Venezia; parlanti madrileni residenti a Madrid; infine, parlanti barcellonesi residenti a Barcellona. Tutti bilingui, con una buona competenza sia dello spagnolo che dell&#39;italiano.<br><br>I risultati dovrebbero aiutarci a descrivere le manifestazioni e a riconosce le cause che nascondono i problemi di acquisizione e sviluppo della competenza comunicativa orale nella L2 a livello soprasegmentale. <br><br><br>Summary <br><br>With this work we intend: <br><br>Firstly, to revisit the prosody models of following variety: Italian variety of Venice, Spanish variety of Madrid ad the Spanish variety of Barcelona;<br><br>Secondly, to describe the phonetic residual (or remaining) of L1 in the intonation of polar question and assertive phrases in the L2, that will help us to identify the “spies” that we will allow us to identify, at the perceptive level, a speaker as foreign speaker or a linguistic sub variety, in the following contests: Venetian speakers resident in Barcelona; Venetian speakers resident in Madrid; Barcelonese speakers resident in Venice; Madrilenian speakers resident in Venice; Madrilenian speakers resident in Madrid; finally, Barcelonese speakers resident in Barcelona; all of them were bilinguals, with a good knowledge both of the Spanish and the Italian. <br><br>The results should help us to describe the expressions (manifestations) and to recognize the causes which hide the problems of acquisition and development of the oral communicative ability (competence) in the L2 at a supra-segmental level. <br><br>
File