ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04212016-120855


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
FALCHI, MARTA
URN
etd-04212016-120855
Title
Museo galleggiante dei giocattoli contemporanei sul canale Oosterdok di Amsterdam
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
relatore Prof. Lanini, Luca
relatore Prof. Secchiari, Lorenzo
Parole chiave
  • giocattoli
  • modulare
  • galleggiante
  • museo
  • componibile
Data inizio appello
11/05/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il primo Ottobre 2014 è stato bandito un concorso di idee da parte dell’associazione Arquitectum, per la progettazione di un museo galleggiante dei giocattoli contemporanei, ormeggiato alla riva del canale Oosterdok ad Amsterdam.<br>Nell’approcciarsi a questo tipo di progettazione, è stato svolto un preliminare lavoro di ricerca sulla tipologia museale e sugli edifici galleggianti. <br>Per quanto riguarda lo studio dei musei, se ne è studiata l’evoluzione storica, concentrandosi poi sulle caratteristiche architettoniche; se ne è in seguito analizzato il rapporto con le fasce di età più giovani, per concludere con delle considerazioni sui musei dei giocattoli.<br>Spostando poi l’attenzione sulla tipologia galleggiante, è subito emerso come la letteratura in materia sia piuttosto limitata, per cui si è ritenuto opportuno svolgere una ricerca trasversale tra le costruzioni sull’acqua più recenti, con l’obbiettivo di ottenere una panoramica il più possibile ampia per dimensioni, destinazioni d’uso, collocazione geografica e tipo di fondazione. <br>Il concept che ha guidato la definizione della costruzione è “il villaggio dei giocattoli”, all’interno del quale ogni edificio, attraverso la propria funzione, apporta uno specifico contributo alla comunità e quindi all’intero organico del museo.<br>Il progetto è stato quindi sviluppato tenendo conto delle peculiarità del sito in esame, del bacino di utenza che avrebbe interessato il museo e delle inevitabili limitazioni imposte dal ricorso alla tipologia galleggiante. . <br>Lo studio dei dettagli tecnici e la necessità di realizzare una struttura quanto più possibile leggera, sono stati infine punti cardine nella definizione delle caratteristiche del complesso.<br>
File