ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04162020-110354


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
TOCCHINI, IRENE
URN
etd-04162020-110354
Title
Problematiche di recupero edilizio e urbano tra complessita architettoniche e rischio idraulico. Caso studio Ex Cartiera in localita La Borra.
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Prof. Cutini, Valerio
correlatore Prof. Pagliara, Stefano
correlatore Prof. Ferrari, Lorenzo
Parole chiave
  • idraulica
  • architettura
  • urbanistica
Data inizio appello
28/05/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
28/05/2090
Riassunto analitico
L’area di progetto con l’edificio su essa esistente, è situata lungo il fiume Era, nel punto in cui si crea un’ansa, nel Comune di Pontedera, in località La Borra. Lo scopo principale del lavoro è la rifunzionalizzazione dell’area di progetto, ad oggi con destinazione agricola, ed il suo miglioramento dal punto di vista idraulico. Tale obiettivo è stato raggiunto tramite la progettazione a differenti scale e in diversi ambiti. Attraverso la deviazione di un tratto del fiume Era, si raggiunge l’obiettivo di miglioramento idraulico del territorio e di sicurezza idraulica per l’area di interesse, prima classificata P3, creando al suo margine un’area di espansione fluviale definita come “zona umida naturale”. Mediante la modifica del percorso fluviale, si inserisce nel progetto una turbina idroelettrica per l’autoproduzione energetica green: tale impianto è stato scelto in base alle caratteristiche geografiche del luogo, massimizzando le risorse presenti. All’interno dell’area di progetto si crea un parco in connessione con le limitrofe cittadine di Pontedera e Ponsacco mediante l’esistente percorso ciclopedonale. All’interno del parco si definiscono più funzioni, quali parco agricolo, zone attrezzate per lo svago e per lo sport, orti urbani. Il complesso esistente è recuperato e destinato a due attività: una legata al parco, quindi di ristoro, punto di socializzazione e rivendita dei prodotti locali; una legata alla sanità così da servire il piccolo sobborgo con funzioni pubbliche.
File