ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04152020-102304


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BRIGUGLIO, BRENDA
URN
etd-04152020-102304
Title
“I servizi tra concessioni, autorizzazioni e liberalizzazioni: l’evoluzione del sistema amministrativo italiano nello spazio giuridico europeo”
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
SCIENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
Supervisors
relatore Prof.ssa Pizzanelli, Giovanna
Parole chiave
  • servizi
  • concessioni
  • autorizzazioni
  • liberalizzazioni
Data inizio appello
04/05/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Il presente elaborato ha come obiettivo quello di ripercorrere l’evoluzione che il diritto amministrativo italiano ha subito nel corso degli ultimi decenni, in particolare andando ad analizzare il cambiamento a cui si è assistito per quanto concerne l’intervento pubblico nell’economia: da sempre, infatti, il diritto amministrativo, è intervenuto attraverso i propri istituti, da un lato a regolare l’iniziativa economica dei privati e dall’altro al fine di tutelare gli interessi pubblici. Il fil rouge che unisce il lavoro è lo studio del settore dei servizi, uno degli ambiti che permette di cogliere al meglio tale metamorfosi.
In particolare, nel primo capitolo della tesi viene analizzato l’istituto della concessione amministrativa, che ha trovato ampio spazio nella nostra tradizione amministrativistica e che, nel corso del XIX secolo, ha rappresentato lo strumento principale attraverso il quale venivano erogati i servizi pubblici. Tuttavia, come spiegato nel secondo capitolo, nei decenni a seguire la concessione è stata progressivamente sostituita dall’autorizzazione amministrativa, venutasi ad affermare in un quadro giuridico, politico ed economico del tutto nuovo e frutto del passaggio, alla fine del XX secolo, dallo Stato imprenditore allo Stato regolatore.
Fondamentale in questo contesto è stato il ruolo giocato dall’ordinamento europeo che, allo scopo di realizzare un mercato unico, aperto e concorrenziale, ha imposto agli Stati membri un processo di armonizzazione delle legislazioni interne finalizzato a promuovere le liberalizzazioni: un fenomeno che inizialmente ha riguardato soltanto alcuni dei servizi di interesse economico generale, tra cui le telecomunicazioni, l’energia elettrica e il gas, ma che di recente, per effetto della cd. direttiva Bolkestein (2006/123/CE), è stato esteso ad un numero elevato di settori.
Questo passaggio costituisce il cuore dell’elaborato, in quanto permette di comprendere l’influenza dell’ordinamento europeo sul nostro sistema amministrativo. Tuttavia, come risulta dalle conclusioni, tale processo, peraltro ancora incompleto e frammentario, non è immune da problematiche, specie con riferimento al sistema delle tutele riconosciute sia alle amministrazioni pubbliche sia agli operatori economici, tanto da prospettare un quesito: meglio proseguire in questa direzione o prendere in considerazione un ritorno al passato?
File