ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04142016-094554


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
COLUCCIA, IRENE
URN
etd-04142016-094554
Title
Death of a Nation - Elaborazione luttuosa del trauma 9/11 nella cinematografia americana contemporanea
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
STORIA E FORME DELLE ARTI VISIVE, DELLO SPETTACOLO E DEI NUOVI MEDIA
Commissione
relatore Prof. Ambrosini, Maurizio
correlatore Prof. Banti, Alberto Mario
Parole chiave
  • 2001
  • settembre
  • cinema
  • contemporaneo
  • americano
  • post
  • trauma
  • 11
Data inizio appello
23/05/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il lavoro di tesi proposto si prefigge di analizzare un problema: in che modo una delle tematiche più influenti e difficili della storia americana si riflettono nel cinema e nella cultura popolare. <br>Partendo da una fase zero, ovvero lo studio delle caratteristiche (uguali e dissimili) tra quel cinema permeato di caratteristiche definite postmoderne e cinema contemporaneo (dove per contemporaneo intendo degli ultimi quindici anni) traccerò un percorso lungo una delle tematiche che ha mutato per sempre la cultura e la quotidianità non solo statunitense ma mondiale: l’attentato alle Twin Towers di New York l’11 settembre 2001. <br>All’interno della società americana, definita da Beck “società del rischio”, il ruolo e il senso di una catastrofe di questa portata per la collettività assume una rilevanza notevole in relazione alle modalità di narrazione, rappresentazione e di elaborazione dell’evento stesso. Tutto viene rimesso in discussione dopo un evento traumatico come un attacco terroristico che causa circa 3.000 perdite umane: non è solo il futuro dell’America a essere ripensato e narrato con un alto tasso di incertezza, il trauma spinge le nuove narrazioni (cinematografiche nel mio studio, ma naturalmente anche letterarie, fotografiche, giornalistiche e così via) ad una rappresentazione critica, disturbata e disturbante di tutto ciò che avvenne prima del disastro, modificando la stessa visione del passato. La collettività è costretta a riorganizzarsi, a ri-crearsi, seguendo spesso delle direttrici di cambiamento estremamente brusche, allargandosi sulle tre temporalità (passato, presente, futuro) e tentando di ricostruire il trauma riconsiderando i traumi simili provenienti dal passato, comprendere l’esplosione dell’evento nel tempo presente e la sedimentazione dello stesso evento nella memoria collettiva. <br>
File