logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-04132018-204328


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
GESUALDI, VALERIA
URN
etd-04132018-204328
Thesis title
Il finanziamento pubblico alle confessioni religiose e l'otto per mille: spunti di riflessione e rilievi critici
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Consorti, Pierluigi
Keywords
  • Corte dei conti
  • otto per mille
  • confessioni religiose
  • finanziamento pubblico
Graduation session start date
30/04/2018
Availability
Full
Summary
Con la deliberazione n. 16 del 2014, la Sezione centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato della Corte dei conti ha approvato una densa ed articolata relazione sulla destinazione e gestione dell’otto per mille dell’Irpef, cercando di evidenziare le criticità ed i limiti oggettivi di un istituto che, a suo dire, con il passare del tempo, sembra aver perduto la sua connotazione originaria. L’analisi della Corte, efficientemente argomentata e motivata, è giunta a conclusioni molto precise, con la disapprovazione di una procedura che presenta ormai una serie di contraddizioni, per le quali la stessa magistratura contabile ha chiesto alle amministrazioni pubbliche interessate l’adozione, entro sei mesi, di misure finalizzate alla rimozione dei rilievi formulati. In altre parole, nessun aspetto critico del sistema è stato trascurato e la dottrina, in relazione alla specifica funzione esercitata dalla Corte in materia, si è divisa fra chi ha considerato tale intervento eccedente le sue competenze e chi invece lo ha ritenuto in linea con il suo compito. La tematica, alquanto complessa, ha consentito di esplorare il vasto ambito del finanziamento pubblico alle confessioni religiose, la cui origine risiede nella volontà, mai venuta meno, da parte dello Stato, di promuovere il soddisfacimento dei bisogni religiosi della popolazione, considerati da sempre meritevoli di tutela. Il presente lavoro si occupa di analizzare, nello specifico, il sistema dell’otto per mille, non prima di aver delineato, seppur brevemente, le ulteriori forme di finanziamento pubblico, sia dirette che indirette, che lo Stato eroga a favore delle confessioni religiose, ponendo una particolare attenzione al meccanismo del cinque per mille, modulato sul sistema dell’otto per mille.
File