ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04122011-130526


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
GANGAROSSA, GABRIELE
URN
etd-04122011-130526
Title
Risonanza magnetica a 7 Tesla: Stato dell'arte e prospettive
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Caramella, Davide
Parole chiave
  • rmn
  • 7 tesla
  • uhf mri
Data inizio appello
17/05/2011;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
17/05/2051
Riassunto analitico
Obiettivi
Il lavoro di questa tesi è basato sulla ricerca, l’analisi e la valutazione statistica e razionale della
letteratura scientifica inerente l’uso, le applicazioni e le problematiche della risonanza magnetica a 7
Tesla. Lo scopo della tesi è evidenziare le potenzialità cliniche e di ricerca dello scanner RM a campo
ultra alto.
Materiali e Metodi
Come strumento di ricerca per reperire i dati ho utilizzato Pubmed. (US National Library
of Medicine, National Institutes of Health, http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/).
Nella ricerca bibliografica ho considerato sia gli studi applicativi condotti su pazienti (tot. 182) che su
animali (tot. 43), sia gli studi di carattere tecnico e ingegneristico inerenti da una parte l’ottimizzazione
delle sequenze e dall’altra lo sviluppo e la messa a punto delle bobine RF (Coils & Sequences tot. 34)
Il materiale trovato, 225 studi pubblicati dal 1995 al Maggio 2011, è stato suddiviso per autore, centro
di ricerca e sede, anno e in categorie tenendo conto dell’ area tematica e applicativa degli studi.
Sono state ottenute statistiche inerenti la distribuzione per anno dal 1995 al 2011, la distribuzione
geografica degli studi e la distribuzione per area applicativa.
Risultati
Sono stati presi in considerazione le applicazioni cliniche dello scanner RM a 7T nei campi del
Neuroimaging, f-MRI, MRSI, angio-MRI, Molecular Imaging, Neurochirurgia.
Sono state evidenziate le potenzialità e le problematiche riguardo la gestione delle sequenze, la
produzione di artefatti e la sicurezza dello scanner a 7T.
Conclusioni
L'avvento imminente del campo magnetico Ultra Alto nella routine clinica sembra mantenere le proprie
promesse soprattutto nello studio dell' encefalo (immagini ad altissima definizione delle strutture
sottocorticali, alto segnale in f-MRI, risoluzione spettrale elevata in MRS, visualizzazione
vascolarizzazione cerebrale senza mdc.) e apre ai ricercatori nuove prospettive di utilizzo in oncologia
attraverso l'uso di marcatori specifici per molecole biologiche e fattori di crescita (Molecular Imagng).


File