ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04102018-221837


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
STRANIERI, RACHELE
URN
etd-04102018-221837
Title
L'azione dell'Unione europea per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Marinai, Simone
Parole chiave
  • UNFCCC
  • Protocollo di Kyoto
  • Accordo di Parigi
  • ETS
  • ESD
  • Politiche climatiche europee
  • Cambiamenti climatici
  • LULUCF
Data inizio appello
30/04/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La questione dei cambiamenti climatici si pone come una delle principali sfide del nostro tempo, che deve essere affrontata tramite diversi strumenti giuridici e scientifici. In ambito internazionale, nel 1992 è stata approvata la Convenzione Quadro delle Nazioni <br>Unite sui cambiamenti climatici. Nel 1997 è stato adottato il Protocollo di Kyoto con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra del 5,2% rispetto ai livelli registrati <br>nel 1990. Successivamente, nel 2015, è stato adottato l&#39;Accordo di Parigi che definisce quale obiettivo di lungo termine il contenimento dell&#39;aumento della temperatura ben al di sotto dei 2°C rispetto ai livelli preindustriali. A livello comunitario l&#39;Unione Europea, in attuazione degli obiettivi di riduzione delle emissioni dei gas ad effetto serra, ha adottato, con la Direttiva 2003/87/CE, il sistema di scambio di quote di emissione europeo (ETS), successivamente modificato con la Direttiva 2004/101/CE che ha creato uno strumento di raccordo con i meccanismi flessibili del Protocollo di Kyoto. Con il Pacchetto Clima-Energia 2020,sono stati previsti tre obiettivi da raggiungere entro il 2020, tra cui rileva quello di ridurre i gas ad effetto serra del 20%. In attuazione di questo nuovo obiettivo di riduzione è stata adottata la Direttiva 2009/29/CE di modifica della precedente Direttiva sull&#39;ETS del 2003. Nuovi obiettivi per il 2030 sono stati fissati nel 2014 con il Quadro per il Clima e l&#39;Energia. Nell&#39;ambito di questo nuovo quadro, nel 2015, sono state proposte ulteriori modifiche alla Direttiva 2003/87/CE. Per realizzare gli obiettivi di riduzione delle emissioni di GHG, l&#39;UE è ricorsa anche ad altri strumenti normativi, come la Decisione sulla condivisione degli sforzi tra i vari Stati membri n. 406/2009/CE (ESD), adottata nel 2009 come parte integrante del Pacchetto “Clima ed energia” 2020. Tale Decisione regola soltanto i settori non compresi sotto il sistema dell&#39;ET europeo. Nell&#39;ambito del Quadro per il Clima e l&#39;Energia del 2030 è stata presentata nel 2016 una proposta di Regolamento di modifica della Decisione sulla condivisione degli sforzi. Il settore relativo alle attività di uso del suolo, cambiamento di uso del suolo e silvicoltura (LULUCF), escluso sia dall&#39;ESD che dall&#39;ETS, svolge un ruolo rilevante nella riduzione delle emissioni di GHG. Relativamente al settore LULUCF è stata presentata nel 2016 una proposta di Regolamento volta ad includerlo nelle politiche climatiche europee.<br>
File