ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04072018-105509


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CARBONI, PAOLO
URN
etd-04072018-105509
Title
COSTRUZIONE DIGITALE ADDITIVA PER LA PRODUZIONE EDILIZIA. DEFINIZIONE DI UNA PROCEDURA PROGETTUALE
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Commissione
relatore Prof. Castiglia, Roberto
relatore Ing. Palazzuoli, Marco
relatore Ing. Dini, Enrico
controrelatore Dott. Castellano, Giorgio
Parole chiave
  • computational design
  • stampa 3d
  • topology optimization
Data inizio appello
23/04/2018;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
23/04/2021
Riassunto analitico
La manifattura additiva, comunemente nota come Stampa 3D, è una delle più promettenti novità tecnologiche e tecniche di oggi. Ha mostrato il suo potenziale in una molteplicità di settori: dal mondo della medicina all’industria del cibo, dall’ingegneria aerospaziale agli usi domestici. Non sorprende che, l’industria delle costruzioni si stia avvicinando a tale tecnica e stia cercando di applicarla a grande scala.<br>La tecnica di costruzione mediante “Stampa 3D” di strutture in conglomerato risulta più economica e più rapida rispetto ai metodi tradizionali, e permette una grande libertà nella progettazione architettonica e strutturale, che le altre tecniche non permettono. Nonostante tutti questi vantaggi, manca ad oggi un metodo di progettazione che si interfacci completamente con queste libertà. Partendo dallo stato dell’arte e approfondendo le varie tecnologie, mettendo in luce i pro e i contro delle varie tecniche di manifattura additiva a grande scala, questa tesi definisce un metodo di progettazione integrale e il più possibile automatizzato, che tiene conto degli aspetti strutturali, impiantistico-tecnologici ed energetici.<br>Tale metodo è stato messo appunto mediante il software Rhinoceros/Grasshopper, che consente di mettere a punto una modellazione parametrica, che tiene conto della molteplicità di aspetti e discipline legate alla realizzazione di un edificio. Mediante applicativi come Karamba, Kangaroo e altri si tiene conto sempre all’interno della modellazione, di aspetti statici, strutturali, impiantistico-tecnologici, energetici, ecc. Il risultato è una procedura il più possibile automatizzata che da come output il file eseguibile per la stampante, contenente l’edificio compresi tutti gli accorgimenti necessari per renderlo effettivamente funzionante.<br>
File