ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04072009-120400


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
PANCRAZI, MAURO
URN
etd-04072009-120400
Title
Controllo ispettivo di bovine da latte trattate con somatotropina ricombinante: ricerca di indicatori indiretti
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Supervisors
Relatore Dott. Castigliego, Lorenzo
Relatore Prof.ssa Gianfaldoni, Daniela
Parole chiave
  • ghiandola mammaria
  • biomarcatori
  • asse somatotropo
  • muscolo
  • somatotropina ricombinante.
Data inizio appello
24/04/2009;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
24/04/2049
Riassunto analitico
La somatotropina bovina ricombinante (rbST) è un ormone sintetico prodotto allo scopo di aumentare la resa delle vacche da latte. Se in alcuni Paesi il suo utilizzo è stato autorizzato, l’Unione Europea ne ha bandito il commercio e l’impiego all’interno dei suoi stati membri (Decisione del Consiglio 1999/879/CE).
L’estrema somiglianza fra la molecola della rbST e quella nativa ha reso fin’ora infruttuosi i numerosi tentativi di sviluppare metodiche analitiche dirette per l’individuazione delle bovine trattate, stimolando la ricerca di approcci alternativi.
Questo lavoro di tesi si inserisce in un progetto che si propone di analizzare l’espressione dei principali geni appartenenti all’asse somatotropo nella ghiandola mammaria e nel muscolo scheletrico di bovine trattate con rbST, con lo scopo di ricercare biomarcatori per la rivelazione del trattamento ormonale e di approfondire le conoscenze sui meccanismi molecolari di regolazione dell’asse stesso.
I risultati hanno rivelato un sensibile aumento d’espressione di IGFBP-5 in entrambi gli organi dopo trattamento con rbST, mentre sono risultati significativamente meno espressi IGF-1R, IGF-2 e IGFBP-6 nella ghiandola mammaria e GHR nel muscolo, suggerendo un coinvolgimento degli stessi nei meccanismi di regolazione dell’asse somatotropo. Tuttavia, le differenze osservate fra bovine trattate e controlli non possono essere considerate sufficienti a confermare un eventuale trattamento con rbST, a causa della loro limitata entità e delle variazioni individuali relative ai singoli animali.
File