ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03272017-120700


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BRUNO, EDOARDO
URN
etd-03272017-120700
Title
Rapporti tra pubblico ministero e polizia giudiziaria: esigenze di coordinamento e di efficacia investigativa
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Bonini, Valentina
Parole chiave
  • polizia giudiziaria
  • pubblico ministero
  • notizia di reato
  • attività investigativa delegata
  • indagini preliminari
  • attività investigativa autonoma
  • art. 109 Costituzione
Data inizio appello
19/04/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
L'elaborato si propone di analizzare compiutamente la relazione tra gli organi dell'accusa - polizia giudiziaria e pubblico ministero - sia nella sua accezione statica che dinamica, essenziale per una comprensione esaustiva delle caratteristiche e prassi operative della fase delle indagini preliminari. Dopo una breve digressione sulla definizione di polizia e le prime comparse del termine nei testi normativi precedenti la Costituzione, daremo conto del dibattito svoltosi in sede Costituente, che condusse al varo dell'art. 109, vera e propria linea guida per l'analisi, lo studio e la critica del rapporto tra gli organi dell'accusa. Esposta l'attuazione del disposto costituzionale e descritte le funzioni della polizia giudiziaria, ci soffermeremo sulla dinamica dei rapporti tra polizia giudiziaria e pubblico ministero nella fase delle indagini preliminari, caratterizzata dai diversi ruoli e poteri agli stessi attribuiti, evidenziando altresì il discrimine tra attività investigativa autonoma della p.g. e attività delegata dall'autorità giudiziaria. Da ultimo, sottolineeremo il potenziamento del ruolo conferito alla polizia giudiziaria nel procedimento dinnanzi al giudice onorario, di recente corroborato dal conferimento al giudice di pace della competenza in materia di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.
File