ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03252014-080428


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
CASALI, MARIO
URN
etd-03252014-080428
Title
La diffusione della lettura in Toscana. Il progetto "Giri di Parole" della Biblioteca comunale di Porcari
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
LETTERE
Commissione
relatore Prof.ssa Palazzolo, Maria Iolanda
relatore Dott.ssa Lùperi, Patrizia
Parole chiave
  • bookcrossing
  • diffusione della lettura
  • lettura
  • libro
  • information literacy
Data inizio appello
23/04/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il cuore della presente tesi è costituito dalla presentazione di un originale progetto di diffusione della lettura, denominato “Giri di Parole”, ideato e promosso dall’Assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca comunale di Porcari, un piccolo Comune della Piana di Lucca.<br>Il progetto è stato opportunamente inquadrato nel contesto della lettura, della scolarizzazione e dei consumi culturali in Toscana, con un’analisi dei più significativi progetti di diffusione della lettura messi in atto in questa regione.<br>Non potendo mancare un riferimento anche al contesto nazionale, sono stati pertanto indagati i presupposti storici di molti problemi e equivoci che ancora oggi affliggono le biblioteche italiane e che impediscono un serio programma nazionale di promozione della lettura. Viene altresì analizzata la nuova prospettiva caratterizzata dalla lettura digitale, trainata dall’immissione sul mercato di device che la rendono sempre più appettibile, esaltandone peculiarità e nuove opportunità di cui è portatrice, soprattutto nel pubblico di adolescenti. Non poteva mancare un riferimento ai progetti di diffusione della lettura intrapresi a livello nazionale, con l’impegno delle istituzioni ministeriali, come nel caso del progetto “In vitro”, solo per citare un esempio.<br>In questo ampio quadro nazionale e, più dettagliatamente regionale, viene calato “Giri di Parole”, progetto di diffusione della lettura che si ispira al fenomeno del Bookcrossing. Il progetto ha previsto l’ideazione e la realizzazione di 30 originali scaffalature, realizzate in cartone ondulato riciclato, montate in diversi luoghi del Comune (ambulatori medici, negozi di parrucchiera, mense e spogliatoi di fabbriche, ecc.) su ciascuna delle quali vengono collocati, con regolarità, una trentina di libri, prevalentemente testi di narrativa rivolti a tutte le fasce di età. Il lettore può liberamente prendere in prestito i libri che desidera, senza dover sottostare a particolari pratiche burocratiche e potrà personalizzare a suo piacimento il tempo di lettura, in quanto non vincolato a nessuna scadenza temporale. Il progetto si rivolge, ovviamente, a tutti i lettori ma in particolare ai cosiddetti “lettori intermittenti”, ai “lettori morbidi” e, soprattutto, a quelli distratti e disattenti che, pur non avendo un’avversione preconcetta per il libro e la lettura, per numerosi motivi non frequentano la biblioteca né tantomeno le librerie. Con “Giri di Parole” il libro scende letteralmente in strada, si frappone idealmente al suo potenziale lettore, quasi come un oggetto di “inciampo”, braccandolo lungo i percorsi che egli percorre nella sua quotidianità.<br>La tesi descrive anche tutta la serie di iniziative di promozione della lettura, figlie del più ampio progetto generale, che hanno riguardato anche alcune problematiche sociali, come il tema della integrazione sociale, quello della eco-compatibilità e del riciclo, del recupero di aree urbane da riqualificare in un’ottica di urbanistica partecipata.<br>In un contesto sociale flessibile, in cui il ruolo privilegiato del libro sembra ormai svanito, “Giri di Parole” si apre al recupero della parola scritta e della lettura di ogni tipo, anche in ambito virtuale, e tende altresì alla riappropriazione e condivisione di mezzi di comunicazione più lenti e mediati dalla riflessione e dalla introiezione, contrapposti al caotico e frenetico mondo virtuale.<br>
File