ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03212013-101234


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
PONTE, SILVIA
URN
etd-03212013-101234
Title
Alterazioni del rapporto calcio fosforo nell'iperadrenocorticismo del cane
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
correlatore Dott.ssa Lippi, Ilaria
relatore Prof.ssa Guidi, Grazia
controrelatore Dott.ssa Marchetti, Veronica
Parole chiave
  • calcio
  • fosforo
  • iperadrenocorticismo
  • cane
Data inizio appello
12/04/2013;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
12/04/2053
Riassunto analitico
In corso di iperadrenocorticismo possono instaurarsi alterazioni delle concentrazioni seriche di calcio e fosforo. Possiamo rilevare ipocalcemia , causata dall&#39; interazione dei corticosteroidi sulla sintesi di vitamina D3 , necessaria per l&#39;assorbimento del calcio .<br>È inoltre rilevabile ipofosfatemia per aumento dell&#39;escrezione urinaria di fosforo indotta da glucocorticoidi.<br>Scopo: lo scopo dello studio è di verificare se il prodotto CaxP ha un valore diagnostico superiore rispetto ai soli valori di calcio e/o fosforo. Si verifica inoltre se tale prodotto ha anche un valore prognostico nei pazienti trattati con Trilostane (Vetoryl ®).<br>Materiali e metodi: Lo studio è stato svolto su 56 cani sani e 50 cani affetti da iperadrenocorticismo. È stata effettuata la diagnosi di Cushing in base alle misurazioni di cortisolo pre- e post- somministrazione di ACTH o attraverso il dosaggio della cortisoluria mediante il rapporto cortisolo/creatinina urinari e tramite la storia clinica dei soggetti. È stato confrontato il prodotto CaxP tra il gruppo dei malati e il gruppo di controllo per verificarne un&#39;eventuale differenza significativa , e tra i pazienti già in terapia al momento del prelievo ematico e i pazienti non ancora in terapia , per valutare il valore prognostico di tale indice. Per verificare se il prodotto CaxP avesse un valore diagnostico superiore rispetto al solo dosaggio di calcio e/o fosforo , sono state compiute analisi statistiche tra il prodotto CaxP , calcio e fosforo per tutti i malati con un prodotto &gt; 60 ,e successivamente per i pazienti in terapia e non in terapia al momento del prelievo ematico che ha fornito tali valori.<br>Risultati: Il confronto fra il CaxP del gruppo dei malati e il gruppo di controllo ha stabilito una differenza significativa fra i due gruppi , mentre lo stesso test compiuto fra i pazienti in terapia e non in terapia riporta una differenza non significativa. Le analisi statistiche (anova per misure ripetute) hanno inoltre evidenziato come non vi sia un maggiore valore diagnostico tra il prodotto CaxP rispetto ai singoli valori in esame, mentre ha valore diagnostico rispetto al calcio e al fosforo nei gruppi di pazienti sia in terapia che non in terapia.<br>Conclusioni: Lo studio ha evidenziato come il prodotto CaxP abbia un valore diagnostico superiore rispetto al solo calcio totale e/o fosforo , ma non ha un valore prognostico in quanto non vi sono differenze significative tra i pazienti già in terapia e i pazienti non in terapia.
File