ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03212011-100139


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
BRILLI, ELISA
URN
etd-03212011-100139
Title
Studio del comportamento di cellule staminali neurali NS in seguito a trapianto in cervello di topo adulto.
Settore scientifico disciplinare
BIO/09
Corso di studi
NEUROSCIENZE DI BASE E DELLO SVILUPPO
Commissione
tutor Dott. Caleo, Matteo
tutor Prof.ssa Cattaneo, Elena
Parole chiave
  • progenitori neurali
  • ippocampo
  • fusione
Data inizio appello
11/04/2011;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Le cellule staminali (CS) neurali sono diventate uno strumento promettente da utilizzare nella ricerca di base e nella medicina rigenerativa.<br>Studi condotti mediante trapianto intracerebrale di CS neurali hanno mostrato come queste cellule siano in grado di assumere un fenotipo neuronale specifico della zona cerebrale in cui esse vengono trapiantate e di essere capaci a stabilire connessioni neurali verso i bersagli corretti.<br>In questo lavoro, sono state studiate le competenze neurogeniche e capacità integrative di CS neurali denominate NS (‘Neural Stem’), precedentemente caratterizate nel laboratorio dove ho svolto la tesi di dottorato, sottoposte ad un pre-differenziamento neurale in vitro e poi trapiantate in cervello di topi wilde-type adulti.<br>I risultati ottenuti mostrano che dopo trapianto di cellule NS GFP in ippocampo, e meno frequentemente, in striato e corteccia, un buon numero di cellule GFP+ acquisiscono un fenotipo neuronale con caratteristiche morfologiche tipiche del sito dove sono state trapiantate divenendo indistinguibili dai neuroni endogeni. Tuttavia, analisi approfondite hanno dimostrato che il fenotipo neuronale osservato è il risultato della fusione cellulare tra cellule NS trapiantate ed elementi neuronali residenti, che lo stesso fenotipo si osserva in seguito a trapianto di sei diverse linee di cellule NS, e che sembra essere un fenomeno rapido (7 giorni dopo il trapianto) capace di persistere nel tempo, visto che si osservano cellule GFP+ anche 18 mesi dopo il trapianto. Inoltre la fusione si mostra come evento cellula-specifico in quanto non tutte le tipologie cellulari sono in grado di andare incontro a fusione cellulare con le NS, le cellule microgliali e gli astrociti non risultano coinvolti in questo processo. Mentre si osserva la formazione di cellule GFP+ con morfologia neuronale tipica delle cellule dei granuli del giro dentato dell’ippocampo come risultato di fusione tra cellule NS GFP e neuroni ippocampali sia maturi che di nuova generazione. Questo inaspettato fenotipo fusogenico delle cellule NS è stato osservato anche in vitro in co-colture cellulari tra cellule NS e progenitori ippocampali derivati da tessuto cerebrale embrionale murino a E18 ma non in co-colture con astrociti primari e cellule microgliali. <br>La fusione di cellule staminali neurali NS donatrici con elementi neuronali endogeni evidenzia una proprietà biologica sottostimata del tessuto nervoso che potrebbe rivelarsi interessante per studi di base e terapeutici.<br>
File