ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03202017-111936


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CORDON, ROSSANA
URN
etd-03202017-111936
Title
Temperamento,variabilità cardiaca e comportamento sessuale nello stallone di asino dell'Amiata.
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Dott. Baragli, Paolo
correlatore Dott.ssa Bonelli, Francesca
controrelatore Prof.ssa Sgorbini, Micaela
Parole chiave
  • comportamento sessuale
  • variabilità cardiaca
  • temperamento
  • asino
Data inizio appello
07/04/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Introduzione. La personalità è una particolare configurazione dei comportamenti che un individuo esprime personalmente in modo coerente nel tempo e nelle situazioni ed è, perciò, parte integrante dell’individuo stesso. Lo scopo del presente lavoro è stato quello di valutare la personalità degli stalloni di asino Amiatino durante l’attività riproduttiva, valutando il comportamento sessuale e la variabilità cardiaca. I comportamenti e i parametri fisiologici rilevati durante l’attività riproduttiva sono stati poi analizzati in relazione alla risposta al Test del Nuovo Oggetto (TNO).<br>Materiali e metodi. Sono stati inclusi 4 stalloni asinini. L’esperimento, della durata di 4 settimane, ha previsto: 1) rilievi basali della Variabilità Cardiaca (HRV) (1° settimana); riproduttivo (2°-4° settimana), svolto su 3 tre monte a settimana per ogni asino, per un totale di 12 monte settimanali. Al primo asino di ogni giornata di monta veniva applicato un holter per la valutazione della HRV; 3) TNO (2°-4° settimana). Questo test, eseguito una volta a settimana nella stessa giornata per tutti i soggetti inclusi, era effettuato in box con registrazione di video su cui è eseguita l’analisi comportamentale. Su ciascun asino veniva registrata la HRV. <br>Risultati. a) Protocollo di Riproduzione, la latenza della prima erezione diminuisce nel passare dalla prima monta alla seconda, così come la latenza della prima monta con erezione dall’inizio del test. La frequenza della monta senza erezione è minore nella seconda monta rispetto alla prima, mentre per quanto riguarda la latenza all’esplorazione della femmina e la latenza dell’attenzione all’ambiente tendono ad aumentare rispettivamente dalla prima alla seconda e dalla seconda alla terza monta. b) Pre-Test del TNO la tendenza a stare fermi nel box tende ad aumentare. c) Riguardo al TNO, la latenza degli animali a camminare tende ad aumentare dal primo al secondo test per poi diminuire di nuovo al terzo. La frequenza dell’attenzione verso il palloncino tende a diminuire dal primo al secondo test e aumentare dal secondo al terzo. La latenza dell’attenzione verso il nuovo oggetto aumenta dal primo al secondo test per poi diminuire dal secondo al terzo test. La durata del comportamento di attenzione verso il palloncino diminuisce dal primo al secondo test.<br>Discussione e conclusioni. Gli stalloni hanno mostrato come il loro comportamento sia diverso da quello del cavallo rispetto alla monta e abbiano bisogno di un’attività di attenzione ed esplorazione ambientale maggiore al fine di aumentare la libido e al raggiungimento dell’erezione. Inoltre con l’aumentare dell’esperienza i comportamenti “appetitivi” acquistano valore per lo stallone di asino e aumentano l’efficacia dell’atto sessuale. La latenza della monta con erezione diminuisce nel tempo indicando una più efficace capacità di completare l’atto. Anche l’aumento dell’esplorazione della femmina sembra indicare un miglioramento dell’efficacia dell’attività riproduttiva. <br>Per quanto riguarda i risultati del TNO, i comportamenti mostrati dagli stalloni indicano come il test sia stato in grado di delineare alcune caratteristiche comportamentali, probabilmente legate al temperamento dei soggetti studiati. Il Pre-test suggerisce che gli animali, gradualmente, si abituano alla presenza dell’apparato che serve a far gonfiare il palloncino all’interno del box. Durante il test del Palloncino, l’aumento della latenza del comportamento di camminare indica che gli asini progressivamente iniziano a camminare sempre più tardi, per abituazione allo stimolo stressogeno. I risultati relativi all’attenzione mostrano che gli animali rispondono in modo efficace ad una sfida e esprimono il controllo sul loro ambiente attraverso l&#39;applicazione di capacità cognitive. Con i dati disponibili risulta difficile individuare un legame evidente fra il comportamento di monta espresso dagli stalloni, questo aspetto è probabilmente dovuto al basso numero dei soggetti testati. Tuttavia ciò che appare evidente è il nesso fra il comportamento di attenzione nel TNO e i comportamenti di attenzione ed esplorazione che troviamo espressi nel Protocollo di Riproduzione.<br>Questi comportamenti indicano come l’Asino, a livello di razza, possieda tratti del temperamento che vanno nella direzione di animale reattivo, calmo e riflessivo che necessita di attuare comportamenti di attenzione ed esplorazione in contesti profondamente diversi. Esistono differenze comportamentali nette tra la specie asinina e quella equina per quanto riguarda la reattività agli stimoli.<br>
File