ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03182019-122859


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MARRALI, SOFIA BEATRICE
URN
etd-03182019-122859
Title
Il delitto di tortura: profili storici, dogmatici e politico criminali
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Gargani, Alberto
Parole chiave
  • tortura
  • Corte Europea dei Diritti dell'Uomo
  • CEDU
Data inizio appello
10/04/2019;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Questa tesi ha ad oggetto il delitto di tortura esaminato da prospettive differenti.
Prima di tutto, è stata effettuata un’analisi dell’evoluzione storica dell’istituto, dall’antica Roma alla sua abolizione grazie alla profonda opera rinnovatrice operata dalla rivoluzione illuministica, passando successivamente alla sua permanenza negli ordinamenti sotto altre vesti, come ad esempio un obbligo giuridico di rispondere, ovvero come pratica illecita e sotterranea; e giungendo a forme di tortura moderne e legalizzate dagli stati, come il regime detentivo speciale del 41 bis, o le situazioni di sovraffollamento carcerario.
Una seconda prospettiva, è quella comparatistica, sono state, infatti, analizzate le legislazioni in materia di tortura di alcuni paesi, quali: Francia, Germania, Inghilterra, Spagna e Belgio.
In terzo luogo, si è passati all’esame dell’art 3 della CEDU e della rispettiva giurisprudenza in materia, sia esaminando i principi generali fissati dalla Corte, sia concentrandosi specificatamente sulle condanne rese nei confronti dell’Italia.
Presa coscienza del percorso storico e dell’odierna cultura giuridica in materia in Europa, si è giunti, infine, allo studio degli articoli 613 bis e ter, concentrandosi specificatamente sulla struttura del reato, sulla possibilità di applicazione eventuale di cause di giustificazione e sulla loro effettività.
File