ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03182016-091518


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BOFFA, ILARIA
URN
etd-03182016-091518
Title
Screening di sostanze non intenzionalmente aggiunte(NIAS)migranti da imballaggi alimentari verso l'alimento,tramite tecniche analitiche non-target e valutazione del rischio come potenziali contaminanti.
Struttura
CHIMICA E CHIMICA INDUSTRIALE
Corso di studi
CHIMICA INDUSTRIALE
Commissione
relatore Dott.ssa Vitulli, Marinella
relatore Prof. Galli, Giancarlo
controrelatore Prof. Ceccarini, Alessio
Parole chiave
  • screening
  • NIAS
  • HPLC/Q-TOF-MS
  • migrazione
Data inizio appello
13/04/2016;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
13/04/2019
Riassunto analitico
I materiali destinati a venire a contatto con gli alimenti sono una potenziale fonte di contaminazione alimentare. Essi possono rilasciare sostanze migranti con diverse proprietà tossicologiche secondo la composizione chimica degli stessi, il tempo di esposizione e le condizioni fisiche in cui si trovano. La caratterizzazione di tali sostanze è un parametro critico considerato che la maggior parte di loro sono sconosciute, non listate e non intenzionalmente aggiunte (NIAS) come ad esempio residui monomerici, prodotti di degradazione, impurità, composti di neoformazione o contaminanti.<br>Il presente lavoro di tesi è consistito nella riproduzione di test di migrazione di materiali plastici verso simulanti alimentari e nell’analisi cromatografica degli estratti di migrazione.<br>In questo studio si propone un metodo analitico non-target basato sull’utilizzo di Cromatografia Liquida ad Alta Prestazione accoppiata alla Spettroscopia di Massa (LC-MS) utilizzando come analizzatore un quadrupolo-tempo di volo (Q-TOF) per l’identificazione di sostanze migranti non volatili e Gascromatografia (GC-MS) per le sostanze volatili.<br>I risultati di screening hanno mostrato la presenza di ben 33 molecole NIAS di cui soltanto 11 sono state identificate tramite un database costruito appositamente per questo lavoro.<br>Inoltre è stata applicata una strategia di valutazione del rischio per due materiali plastici destinati al contatto con gli alimenti (CoMSAS). La strategia prevede l’esclusione delle molecole presenti negli estratti di migrazione al di sotto di una soglia limite, perché non importanti per la sicurezza del consumatore.<br><br>
File