ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03052012-122455


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
MANLIO, ANGELO
URN
etd-03052012-122455
Title
Malattia diverticolare sintomatica non complicata: studio multicentrico
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Marchi, Santino
Parole chiave
  • Malattia diverticolare non complicata sintomatica
  • IBS
  • 598 pazienti
  • studio multicentrico
Data inizio appello
20/03/2012;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La malattia diverticolare è una malattia frequente nei paesi industrializzati. È caratterizzata dalla presenza a livello del colon di diverticoli, piccole estroflessioni sacciformi della mucosa, che ernia oltre gli strati muscolari attraverso loci minoris resistentiae che frequentemente coincidono con i punti di passaggio dei vasa recta. Tra i fattori eziopatogenetici è possibile individuare una dieta a scarso contenuto di fibre, la perdita di elasticità della parete del colon e un’alterazione della motilità colica, con prevalenza delle contrazioni di tipo segmentario. La diverticolosi e la diverticolite sono le due varianti cliniche della malattia diverticolare.. La prima indica la semplice presenza di diverticoli, in genere asintomatici, mentre la seconda indica l’evoluzione flogistica della malattia, in genere dovuta al ristagno di materiale fecale. In questo caso la malattia diverticolare sarà sintomatica, caratterizzata da sintomi aspecifici e incostanti. La clinica è caratterizzata da dolore addominale, spesso localizzato al fianco sinistro, esacerbato dai pasti ed alleviato dall’evacuazione. Sono spesso presenti gonfiore addominale ed alterazioni dell’alvo in senso stitico o diarroico. La malattia diverticolare sintomatica può evolvere nella forma complicata con la formazione di ascessi o fistole, fino alla perforazione e la peritonite. <br>Il nostro studio si è posto l’obiettivo di valutare l’importanza del quadro clinico nella diagnosi differenziale tra malattia diverticolare sintomatica non complicata e la sindrome del colon irritabile. <br>Il campione di 598 pazienti è stato analizzato in base alla presenza di gonfiore addominale, alterazioni dell’alvo, tipo delle feci, dolore addominale e sue caratteristiche, in particolare la durata maggiore o minore delle 24 ore, oltre che parametri demografici quali la variabilità dei suddetti sintomi in base al sesso, all’età e al BMI.<br>Il gonfiore addominale è stato osservato nel 61% dei pazienti. Il 58% dei pazienti riferiva feci normali, feci poco formate o dure sono state riferite rispettivamente dal 29% e dal 13% dei pazienti. Sintomi di tipo funzionale simil-IBS o simil-dispepsia funzionale erano riportati dal 59% e 7% dei pazienti. Il dolore addominale di breve durata (&lt;24 ore) era presente nel 70%, mentre quello di tipo prolungato (&gt;24 ore) nel 27%. I sintomi simil-IBS tendevano ad associarsi (OR 4.3) ai pazienti con dolore di tipo prolungato.<br>Il dato che il tipo di dolore caratteristico della malattia diverticolare sintomatica non complicata sia quello di breve durata e che i sintomi simil-IBS tendano ad essere più rappresentati nei pazienti con dolore addominale di tipo prolungato, induce a supporre che la malattia diverticolare presenti caratteristiche cliniche analoghe all’IBS, piuttosto che sovrapporvisi. Questo dato è ulteriormente confermato dalla bassa associazione con i sintomi da dispepsia funzionale e da un rapporto maschi/femmine 1:1 nei pazienti con malattia diverticolare sintomatica non complicata, laddove l’IBS tende a prevalere nel sesso femminile.
File