ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03032015-113437


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
PACELLA, CATERINA
URN
etd-03032015-113437
Title
Politiche pubbliche e giovani: mobilità e formazione nei programmi comunitari. Studio di caso
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
STUDI INTERNAZIONALI
Supervisors
relatore Prof. Andretta, Massimiliano
Parole chiave
  • mobilità scambi giovanili
  • Politiche pubbliche
  • giovani
Data inizio appello
23/03/2015;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
La scelta dell’argomento del mio lavoro di tesi è stata dettata sia da un interesse personale verso la materia proposta, ma anche e soprattutto dalla mia partecipazione diretta a un progetto, utilizzato come studio di caso nella stessa e approfondito in un capitolo a esso dedicato. I protagonisti principali del lavoro sono i giovani, considerati la chiave del futuro della società globale e del nuovo millennio: è su di loro che bisogna puntare se si vogliono migliorare le condizioni dell’intero sistema. E per far ciò che questo accada è necessario potenziare le loro capacità e aumentare le loro competenze. A tal proposito svolgono un ruolo importante i diversi programmi comunitari rivolti ai giovani che, rispetto al momento del loro ingresso in ambito europeo, stanno riscuotendo sempre più uno straordinario successo sui percorsi di formazione dei giovani e, di conseguenza, sono anche spesso considerati requisiti quasi del tutto necessari per i datori di lavoro. Ho, innanzitutto, ritenuto opportuno approfondire le politiche pubbliche sia per capire ciò che sta al di sopra e dietro dei giovani stessi, nonché chi o cosa agisce su di loro, sia per capire meglio i pilastri su si fonda l’intero lavoro. E, solo dopo aver fatto questo, ho potuto analizzare il tema centrale della tesi partendo dal tentare di dare una definizione sui giovani e sulle politiche giovanili in Italia e in Europa e procedendo con l’analisi del diritto dei giovani, spaziando dal piano internazionale a quello nazionale, passando per quello europeo. Nel quarto capitolo ho analizzato il programma comunitario per eccellenza dei giovani europei, l’Erasmus, analizzandone l’evoluzione, i sotto-programmi contenuti al suo interno con le varie sfaccettature, dalla sua nascita ai giorni nostri. Coerentemente con gli argomenti trattati, nell'ultimo capitolo ho utilizzato una mia esperienza diretta nel settore: la partecipazione a un progetto sulle politiche giovanili in quattro Paesi stranieri (senza escludere l’Italia), organizzato da una ONG con sede a Palermo e da me utilizzata come caso studio. Questo mi ha permesso di dare l’opportunità ai giovani partecipanti di esprimere le loro considerazioni in merito, sulla base delle quali ho potuto anche trarre conclusioni a livello generale.
File