ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02232011-194307


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
PARMA, ALICE
URN
etd-02232011-194307
Title
Caratteristiche cliniche ed epidemiologiche di una casistica monocentrica di pazienti con Artrite Reumatoide.
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Bombardieri, Stefano
Parole chiave
  • casistica
  • artrite reumatoide
Data inizio appello
15/03/2011;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
15/03/2051
Riassunto analitico
Introduzione - L’Artrite Reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria cronica sistemica caratterizzata da una sinovite persistente che interessa tipicamente le articolazioni periferiche in modo simmetrico. Oltre al coinvolgimento delle articolazioni, molti altri fattori, quali le manifestazioni extraarticolari, gli effetti collaterali dei farmaci e le comorbidità, influenzano le condizioni generali dei pazienti con AR.<br><br>Scopo del lavoro - Questo lavoro, tramite un’analisi retrospettiva, si propone di:<br>- valutare le caratteristiche epidemiologiche e sierologiche dei pazienti affetti da AR, giunti in osservazione presso l’Unità Operativa (UO) di Reumatologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana (AOUP), dagli anni 70 ad oggi;<br>- analizzare le principali caratteristiche cliniche, sierologiche, epidemiologiche e terapeutiche dei pazienti attualmente seguiti;<br>- descrivere le caratteristiche cliniche dei pazienti non includibili in trial clinici randomizzati controllati (RCTs - controlled randomised clinical trials).<br><br>Pazienti e metodi - Consultando l’archivio elettronico dell’AOUP, le cartelle ambulatoriali, le dimissioni dei ricoveri ordinari ed in regime di Day Hospital abbiamo individuato 1927 pazienti afferenti all’UO di Reumatologia dal marzo 1970 al dicembre 2009 e ne abbiamo studiato le caratteristiche demografiche, il profilo anticorpale (FR -fattore reumatoide e anti-CCP – anticorpi anti peptidi ciclici citrullinati) e la sierologia per l’epatite B e C.<br>Successivamente abbiamo analizzato 713 pazienti che presentavano un follow up attivo, ovvero con ultima visita effettuata minimo a gennaio 2008 e massimo a gennaio 2011.<br>Di questi pazienti abbiamo descritto con maggior dettaglio le caratteristiche epidemiologiche, cliniche, sierologiche e terapeutiche, attuali e passate.<br>Infine tra questo sottogruppo di pazienti in follow up attivo abbiamo valutato i pazienti escludibili dai RCTs. <br><br>Risultati - I 1927 pazienti sono costituiti da 1448 donne e 479 uomini. L’età media alla diagnosi è di 53.87 ± 15.4 anni, la durata media di malattia è 6.34 ± 6.9 anni. La positività per il FR è stata riscontrata nel 58.75% del campione, per gli anti-CCP del 43.81%. E’ stata, inoltre, riscontrata positività per infezione da HCV nel 4.52% mentre per HBV nel 4.92%.<br>Nel sottogruppo di pazienti in follow up attivo, abbiamo confermato i dati presenti in letteratura, in particolare nel sottogruppo dei fumatori, abbiamo individuato un’insorgenza precoce della malattia e un’associazione significativa con la positività per il FR e gli anti-CCP. Le comorbidità più frequenti sono risultate l’ipertensione arteriosa (30.5%) e l’osteoporosi (28.9%). Abbiamo osservato come solo il 32.5% dei pazienti non presenti nessuna delle comorbidità da noi esaminate.<br>Dal punto di vista terapeutico abbiamo osservato che l’88.3% dei pazienti ha effettuato una terapia corticosteroidea, con una dose cumulativa media di 8.64 ± 9.9 gr, per una durata media di 8 ± 6 anni. La totalità dei pazienti ha effettuato almeno un DMARDs (Disease modifying antirheumatic drug) nel corso della malattia. In media ogni paziente ha assunto 2.2 ± 1.4 DMARDs. Il DMARDs più assunto attualmente è il MTX (43.5%). La terapia con farmaci biologici è stata effettuata dal 23.2% dei pazienti. Tra i biologici, i farmaci più utilizzati attualmente sono gli anti-TNFα (78.5%).<br>I pazienti escludibili dai RCTs nella nostra casistica sono il 49.2%.<br><br>Conclusioni - Questo nostro lavoro, iniziato circa due anni fa, ha permesso di individuare tutti i pazienti con AR dal 1970 ad oggi e di studiarne le principali caratteristiche demografiche, cliniche, sierologiche e terapeutiche. <br>Nonostante i limiti di uno studio retrospettivo, i dati della nostra casistica monocentrica sono confrontabili con quelli della letteratura, rappresentati principalmente da casistiche multicentriche. <br>
File